Pomer. Una nuova sede per la scuola d’infanzia

L’opera è venuta a costare 8,4 milioni di kune di cui 5,6 a fondo perduto dall’Unione europea

La cerimonia d’apertura del nuovo asilo

È stato realizzato finalmente, dopo anni d’attesa, il tanto necessario nuovo asilo a Pomer. L’immobile è stato inaugurato ufficialmente alla presenza del sindaco di Medolino, Goran Buić, dei deputati al Sabor istriani Anton Kliman e Marin Lerotić, della direttrice della scuola materna Severka Verbanac, nonché di altri numerosi ospiti.
Si tratta di un investimento di non poco conto, che è venuto a costare la bellezza di 8.430.743 kune. Di questi, 5.619.423 a fondo perduto, ricevuti dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale. Questo progetto, oltre a contribuire all’ammodernamento dell’infrastruttura comunale, è di elevata importanza per le necessità dei bambini, sia di Pomer, che di Promontore e Bagnole. Nella circostanza la direttrice Verbanac si è detta molto soddisfatta che la costruzione dell’asilo, dopo anni di attesa, sia terminata, ringraziando tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di quest’importante progetto. Sulla stessa lunghezza d’onda Buić, il quale nel discorso di circostanza a sua volta non ha celato la propria soddisfazione per la conclusione dei lavori e la conseguente apertura dell’asilo. Ha voluto ringraziare tutti i presenti per il loro sostegno: a partire dal team che ha preparato la documentazione e portato alla realizzazione del progetto, fino ali esperti e ovviamente alla direttrice Verbanac e alle educatrici.
Tra l’altro il sindaco ha puntualizzato che oltre alla costruzione della scuola materna dopo oltre 11 anni il Comitato di quartiere di Pomer e i suoi residenti avranno nuovamente modo di disporre dei vani per riunirsi che in precedenza avevano destinato alle necessità della scuola materna. Infine ha rilevato che la costruzione dell’asilo è il secondo investimento del Comune di Medolino terminato a tempi di record, ossia in solo otto mesi, come pure la costruzione della palestra e la ristrutturazione della scuola elementare. Inoltre, si tratta del secondo grande progetto finanziato dai Fondi europei, dopo il riassetto del parco archeologico Visola, aperto nel giugno del 2019.
L’asilo a Pomer, quindi, sarà riservato ai programmi istruttivi per l’infanzia (anche bimbi della scuola nido) e potrà ospitare dai 52 ai 57 pargoli. Oltre a ciò rappresenterà un luogo d’incontro per i cittadini e potrà ospitare riunioni e laboratori con i genitori e programmi istruttivi per i più piccini. Ad effettuare i lavori è stata l’azienda MDK Građevinar, mentre l’attrezzatura necessaria è stata fornita dall’impresa polese Montone& CO.

Facebook Commenti