Agli automobilisti stranieri piace parcheggiare sul verde

0
Agli automobilisti stranieri piace parcheggiare sul verde
Auto straniere occupano le aree verdi pubbliche intorno al Quinto. Foto: DARIA DEGHENGHI

Un “filare” di automobili straniere occupa l’area verde al fianco dell’asilo “Zvjezdice” in via della 43ª Divisione Istriana, e decine di macchine invadono i posteggi (gratuiti) dei condomini nel rione che circoscrive piazza della Prima Brigata Istriana in prossimità del Terminal bus. Ogni anno sono sempre più numerosi. Usano i GPS per trovare il posto gratuito più vicino al centro storico e così facendo evitano di entrare in città, perdere tempo e pagare. I primi anni è come si fosse trattato di un esperimento. Un poco alla volta hanno cominciato a moltiplicarsi anche i camper. Ma solo quest’anno i turisti sono arrivati alla sfacciataggine di occupare le aree verdi alberate, curate regolarmente dai giardinieri della Nettezza urbana. Osserviamo le targhe: Germania, Austria, Francia, Belgio, Olanda e Ungheria. Se non ci sono tutti i Paesi d’Europa, poco ci manca. Il posteggio turistico abusivo è diventato talmente invadente che i residenti, al ritorno dall’ufficio, non trovano più il posto che gli spetta in qualità di condomini. Frattanto il parcheggio in via della Centuriazione romana che l’amministrazione cittadina ha destinato ai turisti è regolarmente deserto. Ancora una volta: c’è qualcosa che stona in tutta questa manovra dei posteggi. D’accordo che per quest’anno è tardi, ma per il prossimo occorrerà studiarla meglio…

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display