Umago. Addio all’asilo tra un gioco e l’altro

Si è tenuta l’edizione 2022 del tradizionale appuntamento destinato ai più piccoli. A partecipare sono stati 144 bambini delle istituzioni «Girotondo» e «Arcobaleno»

0
Umago. Addio all’asilo tra un gioco e l’altro
Apertura con i girotondi. Foto: VEDRAN VISKOVIC

Il tradizionale appuntamento del saluto dei prescolari, ovvero dei bambini che in settembre diventeranno alunni della prima classe della scuola elementare, si è svolto nella palestra della SE “Marija i Lina” e a pochi passi dalla sede principale della Scuola materna italiana “Girotondo”. I genitori, le educatrici e i bimbi hanno giocato tutti insieme per portare a termine nel miglior modo possibile e arricchire di un altro bel ricordo quest’importante periodo della vita.

I gruppi educativi “Kapljice”, “Mačići”, “Bollicine”, “Dolcetti”, “Do re mi”, “Barchette”, “Cioccofrittole”, “Delfini”, “Mravići”, “Stelline”, “Cipelići”, “Vjeverice”, “Fiorellini-Cvjetići” (gruppo misto bilingue della sede periferica di Petrovia della “Girotondo”) e “Leptirići”, assieme alle loro educatrici di riferimento, si sono presentati tutti insieme facendo i classici girotondi sulle note della canzone “Con le mani nelle mani”. A parteciparvi sono stati 144 prescolari, di cui 47 della Scuola materna italiana “Girotondo” e 97 della Scuola materna e asilo nido “Arcobaleno” di Umago, mentre ogni gruppo era contraddistinto con colori differenti: viola, blu, azzurro, verde scuro, verde chiaro, giallo, arancione e rosso.
Nel corso della serata sono stati eseguiti cinque giochi accompagnati dalla musica. Il gioco della staffetta con i guanti giganti è stato il primo gioco in programma. Vi hanno partecipato anche i genitori. Molto divertente pure il gioco con i mattoncini, ma anche la cosiddetta “Gincana”, un gioco che ha visto i genitori indossare i grembiuli da cucina e delle palline tirate fuori dalla piscina. Il quarto gioco proposto ha visto un’attiva collaborazione tra genitori e bambini dato che quest’ultimi hanno dovuto condurre i propri genitori con gli occhi bendati attraverso l’area definita. Pure l’ultimo gioco, intitolato “Vestiamo i genitori”, ha visto la partecipazione dei papà e delle mamme, di cui i primi venivano vestiti con abbigliamento femminile, mentre le mamme con quello considerato maschile.
Tra un gioco e l’altro si sono tenute delle vere e proprie coreografie che hanno visto danzare, oltre al pubblico presente, il gruppo delle stelline e la terza classe della SE “Marija i Lina”. Il coro della prima classe della SEI di Umago, diretto dai maestri Mauro Miloš e Teo Biloslavo, ha ricordato ai presenti che “chi che a Umago vien, non vol più andar via”. Le ultime parole, prima del ballo finale di tutti i gruppi, sono state all’insegna della spensieratezza e dell’allegria dedicate da Ondina Šimičić e Marija Adamović, rispettivamente direttrici della Scuola materna italiana “Girotondo” e “Arcobaleno”. Sanja Zakinja, direttrice della SE ‘’Marija i Lina’’, e Arden Sirotić, direttore della SEI “Galileo Galilei”, si sono detti pronti ad accogliere una generazione così vivace, curiosa e con tanta voglia di imparare.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display