«Corte de le ore». Il magico mondo delle superstizioni

Relatrice Marianna Benčić, tema i cresnichi, un mito agrario

0
«Corte de le ore». Il magico mondo delle superstizioni

Nell’ambito del ciclo di conferenze storiche “Corte de le ore”, organizzato dalla Comunità degli Italiani “Fulvio Tomizza” di Umago, la storica neolaureata Marianna Benčić ha presentato un’interessante conferenza sul tema “Cresnichi: un mito agrario presente sul nostro territorio nel XVII secolo”.

Secondo la leggenda, i “benandanti” o “cresnichi” erano uomini che si contraddistinguevano per essere nati con la “camicia”, cioè avvolti dalla membrana amniotica; non venivano considerati degli stregoni, bensì il loro operato veniva giudicato benefico. Il mondo delle superstizioni collettive, unito a elementi religiosi e aspetti magici e le differenze e le somiglianze tra i “cresnichi” istriani e i “benandanti” friulani, oltre che ad essere trattati alla conferenza, sono stati materia d’analisi e parte integrante della tesi di laurea della Benčić. Inoltre, la conferenza ha avuto un carattere interattivo, dato che è stata trasmessa attraverso la piattaforma Zoom, per tutti coloro che non hanno potuto seguirla nella sede del sodalizio umaghese.

Conferenza sui “cresnichi” e i “benandanti”

Accanto alla presidente della Comunità degli Italiani, nonché vicesindaco connazionale di Umago Floriana Bassanese Radin, all’incontro erano presenti pure il ricercatore storico Rino Cigui, lo storico e docente di storia Dean Brhan e la professoressa di storia Erika Šporčić Calabrò.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display