Il Premio della CAN va a Renato Chicco

Nella motivazione posti in risalto i pregevoli risultati nella carriera di musicista jazz

Consiglieri riuniti nel rispetto delle misure anti-Covid

Nel corso della seduta ordinaria di dicembre, i consiglieri della CAN comunale hanno assegnato il Premio “Isola d’Istria” per il 2021. Il riconoscimento va al noto pianista, Renato Chicco. Nella motivazione sono stati messi in risalto i pregevoli risultati che ha conseguito nella sua carriera di musicista, soprattutto nel campo del jazz, il fatto che abbia portato il nome di Isola nei Paesi in cui ha lavorato, dagli Stati Uniti all’Europa, nonché l’attaccamento che ha sempre dimostrato per la terra natia. Appartenente a una delle più antiche famiglie isolane, ritorna spesso a casa, come di recente con un concerto a Portorose, per abbracciare i parenti, anche loro cultori della musica.

Renato Chicco

La CAB ha deliberato all’unanimità, rilevando i successi ottenuti da Chicco, che oltre ai concerti in giro per il mondo, insegna ancora al Conservatorio di Graz, in Austria. Il Premio gli sarà consegnato non appena la situazione epidemiologica lo consentirà. La massima istituzione dei connazionali isolani ha provveduto ancora a definire il Piano finanziario e di lavoro per il 2022. La coordinatrice dei programmi culturali, Agnese Babič, ha rilevato che le voci dei documenti sono sostanzialmente invariati rispetto all’anno in corso. Tra le iniziative di maggior rilievo prevista la partecipazione, assieme alle altre CAN del territorio istriano, all’Anno tartiniano, che sarà curato da Pirano. Il presidente Marko Gregorič, invece, ha informato sul piano d’investimento per la manutenzione della sede e per ristrutturare alcuni spazi esterni. Con i mezzi per la base economica della CNI si completeranno l’arredamento e la nuova attrezzatura delle sale, come alcuni climatizzatori e l’impianto luci e audio per la sala nobile. I dibattiti più accesi hanno riguardato la proposta di regolamento per l’uso dei vani a Palazzo Manzioli. Stilata da un apposito gruppo di lavoro, servirà a garantire le migliori condizioni di lavoro ai numerosi gruppi operanti in seno alle due Comunità degli Italiani, “Dante Alighieri” e “Pasquale Besenghi degli Ughi”. Ha fatto discutere l’emendamento, poi approvato, che ha riservato la sala multimediale e quella delle mostre, esclusivamente alle attività aggregative e ricreative. Sotto le varie il Consiglio è stato informato su alcune altre iniziative. Il prossimo anno partiranno i preparativi per il 20.esimo anniversario della scomparsa di Luciano Kleva, che ricorre nel 2023. Il noto artista, fotografo, musicista nonché dirigente della CAN Isolana sarà ricordato con una serata in sede, mentre un suo busto sarà collocato probabilmente a Punta Gallo.

Palazzo Manzioli, sede della CNI isolana

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.