Vaccinazione in Croazia: ora si fa sul serio

Foto: Sanjin Strukic/PIXSELL

“È giunto il momento di intensificare la campagna vaccinale contro il coronavirus e di dare vita a una mobilitazione generale per poter attuare vaccinazioni di massa. Invito pertanto tutti i cittadini a contattare i propri medici di famiglia e a effettuare la prenotazione per la vaccinazione tramite la piattaforma web”. Sono parole del premier Andrej Plenković. Il primo ministro ha dichiarato che ad oggi il 17,2 per cento della popolazione adulta ha ricevuto almeno la prima dose del siero contro il Covid-19 mentre il 43 per cento degli over 65 è stato immunizzato.
A partire dal primo maggio, come ha annunciato il ministro della Sanità Vili Beroš, giungeranno settimanalmente nel Paese più di 200mila dosi. “Verranno ingaggiati tutti i servizi sanitari. Esiste la possibilità di impiegare anche la Protezione civile, l’Esercito, la Croce rossa e altri volontari”, ha dichiarato Beroš facendo notare come continui a salire il numero delle ospedalizzazioni. “Il 15% dei pazienti ricoverati ha meno di 50 anni. L’età media delle persone ricoverate è di 66,7 anni”, ha rilevato il ministro della Sanità.

Facebook Commenti