Turista cinese ricoverata a Pola. In giornata ha visitato Fiume e Rovigno

I primi esami sembrerebbero scongiurare il coronavirus che sta mietendo vittime in Cina

Il nuovo ospedale di Pola

Grande apprensione a Fiume e Pola per una turista cinese che è stata ricoverata nell’ospedale istriano dopo aver accusato alcuni sintomi che potrebbero far pensare al coronavirus che sta mietendo vittime in Cina. La notizia è stata confermata dalla direttrice dell’Ospedale di Pola, Irena Hrstić, la quale ha spiegato che la ragazza si trova in viaggio con papà in Europa. Prima di arrivare a Pola, la giovane e il padre sono stati a Fiume e poi a Rovigno, dove hanno affittato una casa vacanze. Qui si è sentita male e si è recata nella struttura polese, dove sono stati effettuati gli esami del caso, e secondo i primi riscontri non si tratterebbe del tanto temuto coronavirus. Ulteriori esami saranno effettuati anche domani, giovedì 30 gennaio, che saranno poi inviati al reparto infettivo dell’ospedale Fran Mihaljević di Zagabria, per scongiurare definitivamente la possibilità che la cinese sia infettata dal coronavirus.

Facebook Commenti