Pedopornografia: video e foto incastrano 43.enne di Pola.

A parte la stagione turistica quando i pedofili (in gran parte stranieri), s’inventano di tutto per filmare i bambini di entrambi i sessi in spiaggia, il fenomeno dalle nostre parti sembra essere alquanto limitato. Ma ogni tanto spunta qualche nuovo caso. Ieri ne ha dato notizia la Questura istriana. Stando a delle indicazioni avute in precedenza e relative appunto a un possibile caso di pedopornografia, gli agenti di Polizia nei giorni scorsi hanno perquisito l’abitazione e l’automobile di un 43.enne, rinvenendo diversi computer e cellulari contenenti filmati e fotografie incriminatorie. Nel corso delle indagini è stato appurato che l’indiziato in un primo momento si era procurato dei filmati con contenuti sessuali espliciti tra i giovanissimi, per poi distribuirli su Internet. Nel pomeriggio di giovedì, a conclusione delle indagini, il 43.enne polese è stato associato alle carceri della Questura istriana.

Facebook Commenti