Danza sportiva moderna: in 3mila a contendersi il titolo di campione

Tremila giovanissimi atleti in rappresentanza di trenta Paesi del mondo sono a Pola per contendersi il titolo del migliore nella danza sportiva moderna, un genere tra i più recenti nell’evoluzione del ballo, praticato per lo più da ragazzi. E infatti i concorrenti in gara vanno dai cinque ai vent’anni: si tratta della generazione nata e cresciuta con l’Hip Hop, quel genere di musica e quel tipo di coreografie che abbiamo imparato a conoscere grazie ai video clip, alle televisioni musicali come MTV e alle piattaforme di video sharing come YouTube. Bellissima l’atmosfera ieri in città per la sfilata dei partecipanti. Il corteo ha preso forma in piazza Ninfeo; si è quindi allineato dietro ai gladiatori romani, ciascuno sventolando la propria bandiera nazionale. Poi ha preso a percorrere via dell’Istria e i Giardini, per sfociare in piazza Port’Aurea. Un ultimo passaggio per via Sergia e finalmente l’arrivo in piazza Foro, dove ad attendere il pittoresco e rumoroso corteo c’era un folto pubblico, ma anche il sindaco di Pola, Boris Miletić e il presidente della Regione, Valter Flego.

Venti discipline in gara

In una piazza Foro finalmente baciata dal sole dopo che è stata inzuppata dalla pioggia per diverse settimane, le nazionali (tra cui Italia e Croazia) hanno assistito a un breve spettacolo di danza e poi si sono dirette al Palasport di Veruda per dare il via alle gare sportive.
I Mondiali di danza sportiva moderna sono a Pola per il secondo anno consecutivo e la quarta volta in tutto dal 2008 a questa parte, segno di buona intesa tra la Federazione Internazionale di Danza (IDF nell’acronimo inglese) e i partner locali dello Studio Art Dance, che hanno organizzato l’evento con il patrocinio della Città di Pola. Lo schema della competizione è piuttosto complesso, dal momento che le discipline di gara sono addirittura una ventina (Belly Dance, Boogie Woogie, Break Dance, Disco Freestyle e Slow, Fantasy, Fit-Kid, Folk, Free Dance, Funky, Hip Hop, House, Jazz Funk, Latin/Caribbean, Popping, Rock’nRoll, Tap Dance, Techno, Twist e Waaking), che ciascuna delle discipline di gara conta più di sei categorie per numero di partecipanti (Solo, Duo, Couples, Small Groups, Formations e Production) e che tutti i concorrenti sono ulteriormente divisi per età e livello di preparazione in bambini, cadetti, giovani, ecc. Le competizioni si terranno su tre palcoscenici (stage) sul parquet del Palazzetto dello sport di Veruda ogni giorno dalle 9 alla mezzanotte fino a domenica sera, a esclusione della giornata di ieri, quando le gare hanno avuto inizio nel tardo pomeriggio, dopo la sfilata e la cerimonia inaugurale. Il prezzo del biglietto d’entrata è di 35 kune a persona e vale per tutto il giorno.

Facebook Commenti