Cancro al seno: il club Gea scende in campo (video)

Diverse le iniziative in programma

Questa sera, 3 ottobre, la grande rotatoria di Siana si vestirà di un tenue colore rosa, il colore simbolo della lotta contro il cancro al seno. Così la città celebrerà il giorno e il mese (ottobre) della consapevolezza dei rischi e delle possibilità di prevenzione del tumore mammario. Ogni primo sabato del mese ricorre la giornata del nastro rosa e ogni anno in ottobre in città si svolgono varie iniziative di sostegno alle donne che hanno subito e subiranno una mastectomia. Ma soprattutto ogni anno si va diffondendo il messaggio del pericolo tra la popolazione sana, che generalmente ignora il problema: prime tra tutte le donne in età fertile sotto i cinquant’anni. Solitamente il culmine della manifestazione è la gara podistica che vede donne e uomini di tutte le età sfrecciare tra le vie di Pola per la presa di coscienza dei rischi del tumore al seno.

 

Quest’anno per il timore della diffusione del Covid-19 la stracittadina “rosa” non si farà, ma è stato studiato un progetto alternativo: chiunque potrà correre, camminare, nuotare, andare in bici, esercitarsi in palestra eccetera, indossando la maglietta ufficiale della manifestazione e poi postare il proprio selfie su Instagram o Facebook, taggando il club Gea per la divulgazione del messaggio. La maglietta ufficiale si potrà acquistare in cambio di una piccola donazione questa mattina tra le ore 9 e le 13 presso la bancarella del Club delle donne operate al seno Gea posta in piazza Primo maggio, oppure nella sede dell’associazione, in via Nobile 1, ogni giorno dalle 9 alle 12 e il mercoledì dalle 17 alle 19. Stamani allo stand dell’associazione sarà possibile anche informarsi sulle possibilità di effettuare tutti gli esami diagnostici preventivi e gratuiti forniti dai vari programmi di screening (nazionale, regionale e locale) che godono del patrocinio degli enti governativi.

Facebook Commenti