Cittanova. Fondi Ue per i pescatori

I mezzi finanziari sono destinati in primo luogo all’adattamento e alla modernizzazione dei pescherecci

Un sostegno non indifferente è stato dato ai pescatori da parte del Ministero dell’Agricoltura, della Pesca e dello Sviluppo rurale attraverso un bando di concorso che comprende diversi investimenti nel settore della pesca. A incoraggiare i propri cittadini è la Città di Cittanova, che invita a partecipare per migliorare lo standard di lavoro e la qualità delle catture. Per i pescatori con licenza di pesca commerciale sono stati stanziati ben 2,39 milioni di euro, di cui 1,79 milioni provengono dal bilancio dell’Unione europea e mezzo milione da quello della Repubblica di Croazia.
Gli investimenti che possono essere cofinanziati nell’ambito di questa misura includono le attività svolte sui pescherecci allo scopo di adattare e/o modernizzare le navi, gli investimenti nella manipolazione, conservazione e auto lavorazione delle proprie catture e i sistemi di tracciabilità e confezionamento dei propri prodotti. Oltre al peschereccio stesso, il sostegno può essere concesso anche per investimenti effettuati al di fuori dei pescherecci, ma collegati e realizzati nell’ambito della pesca con obiettivi che propongono dei valori aggiunti. Le domande, la cui documentazione completa è reperibile sul sito ufficiale del Ministero dell’Agricoltura (https://euribarstvo.hr/natjecaji), della Pesca e dello Sviluppo rurale, possono essere presentate fino al 1.mo novembre 2020.
Finora, come rilevato dalla Città di Cittanova, attraverso il Programma operativo per gli affari marittimi e la pesca della Repubblica di Croazia, per il periodo di programmazione 2014-2020, sono stati 64 i pescatori che hanno beneficiato di oltre 7 milioni di kune. È noto come il settore della pesca commerciale è stato oggetto negli anni, al pari di quello agricolo, di numerosi provvedimenti e direttive da parte dell’Unione europea per regolare il mercato comune, intervenendo però, come si è visto, pure con numerose fonti di finanziamento.
Nella cittadina costiera di Cittanova, si vedono raramente i grandi pescherecci industriali in quanto è un luogo nel quale ci si adopera nella pesca artigianale che più rispecchia le abitudini locali. Le pesche speciali ne sono una chiara testimonianza. In passato ciò era ancor più accentuato e la diversità di attrezzi a di attività era molto maggiore. La presenza di diversi tipi di fondo ha favorito il diffondersi di numerosi sistemi di pesca di tipo artigianale, chiamata anche “piccola pesca”.

Facebook Commenti