Porin. Lo spettacolo può iniziare

Sul balcone di Palazzo municipale da ieri sventola la bandiera del Porin, l’Oscar nazionale della musica, che ogni anno premia i migliori interpreti. La 26ª edizione della manifestazione si svolgerà domani, nel Palasport di Zamet, con inizio alle ore 20. Ieri sono stati firmati tre contratti di collaborazione tra il sindaco Vojko Obesnel, il direttore dell’ente turistico cittadino, Petar Škarpa e la direttrice della società Rijeka 2020, Emina Višnić da una parte e Goran Končar, presidente dell’Unison, la Federazione musicale nazionale, dall’altra.

Il sindaco Obersnel ha detto si essere molto contento che la manifestazione itinerante sia ritornata a Fiume dopo 6 anni. “Per la Città è un evento importante, soprattutto nell’anno che precede il progetto Fiume CEC 2020. Spero che anche l’anno prossimo il Porin arrivi a Fiume inserendosi così nel programma degli eventi. La nostra città è da sempre all’avanguardia per quanto riguarda la scena musicale. Lo dimostra il fatto che al concerto di Capodanno in Corso si è esibito il rapper spalatino Vojko Vručina, che conta ben 6 nomination al Porin. L’anno scorso, per il concerto dell’8 marzo, avevano scelto Mia Dimšić, che poi si aggiudicò 6 Porin. Quindi si può tranquillamente dire che i fiumani sanno riconoscere la buona musica”, ha detto il sindaco.
“Le tante peculiarità di Fiume la rendono unica, come pure le tradizioni, tra le quali quelle legate alla musica. A Fiume in una giornata si può sciare sul Platak, fare un tuffo in mare e poi la sera andare a teatro. In questa città sono nate le prime discoteche del Paese, i primi jazz club, sono vissuti e hanno operato maestri quali Lovro Matačić e Boris Papandopulo e quindi la tradizione e la qualità sono delle caratteristiche che la distinguono. Lo stesso vale per l’Unison, che cerca di unire la migliore musica e gli interpreti migliori, aumentando di anno in anno la qualità”, ha detto Goran Končar.
Petar Škarpa ed Emina Višnić hanno espresso soddisfazione per lo svolgimento del Porin a Fiume, un riconoscimento meritato in vista di CEC 2020. Ivana Martinac, segretaria generale del Porin, ha detto che questo è un anno record per quanto riguarda il numero di candidature pervenute, in tutto 2.007 in 36 categorie. Di queste 272 riguardavano la canzone dell’anno e 104 l’album dell’anno. “La lista delle nomination, 72 in tutto, è stata resa nota, ma per il resto bisogna attendere venerdì sera”, ha spiegato Ivana Martinac, che non ha voluto svelare nient’altro. “I nomi dei vincitori lo sanno soltanto gli avvocati e la sottoscritta”, ha concluso scherzosamente. Per domani sera è stato annunciato un grande spettacolo al Palasport di Tersatto. Si esibiranno al pubblico Antonela Doko, Branimir Gazdik, Detour, Igor Geržina, Josipa Lisac, Kensington Lima, Lana Janjanin, Marko Tolja, Massimo, Mile Kekin, Neno Belan, Nina Badrić, Ogenj, Parni Valjak, Petar Grašo, Vatra, Vojko V, il coro della Radio-televisione croata e Zvjezdan Ružić.
La cerimonia di consegna dei Porin verrà trasmessa in diretta dal primo programma della RTV croata, a partire dalle ore 20.05.

Facebook Commenti