Abbazia. Promozione del turismo e della vita sana

I «Cucai de Abbazia» hanno annunciato l’inaugurazione della stagione balneare

Gara di ‘pizighin’ in Slatina. Foto: Goran Žiković

Anche se all’inizio della loro storia venivano descritti come una compagnia di “matti”, oggi sono diventati un gruppo riconoscibile, che opera all’interno dei programmi organizzati dall’Ente per il turismo di Abbazia. Stiamo parlando dei “Cucai de Abbazia” (Opatijski kukali) che ogni primo gennaio, puntualmente, danno il via assieme ai loro amici alla nuova stagione balneare ad Abbazia. Una tradizione pluriennale giunta ormai alla 16ª edizione. Per promuovere anche questa volta la loro impresa, ieri mattina, sotto gli occhi increduli dei tantissimi passanti e turisti, sono entrati in mare in Slatina per una partita di “pizighin”. E mentre gli spettatori se ne stavano belli imbacuccati a centellinare una cioccolata calda o un vin brulé, i 9 “cucai” sguazzavano felici in acqua.
“Cogliamo l’occasione per invitare i cittadini, i vari ospiti e simpatizzanti, a unirsi a noi il 1º gennaio alle ore 13 in Slatina – ha detto Mario Sušanj –. Siamo giunti ormai alla 16ª edizione di questo evento con il quale promuoviamo la nostra bellissima città e il turismo ad Abbazia. Grazie all’Ente locale per il turismo, siamo entrati a far parte ufficialmente del programma dell’Avvento e quindi colgo l’occasione per ringraziare i responsabili per il loro supporto, per i bellissimi asciugamani personalizzati e per l’aiuto che ci porgono nell’organizzazione. Possiamo vantarci del fatto che questo evento è diventato internazionale in quanto nel corso degli anni si sono aggregati a noi anche ospiti stranieri. Finalmente il pubblico ha cominciato a prenderci sul serio e ha capito il nostro messaggio. Non siamo dei performers, ma delle semplici persone che promuovono alcuni valori a noi molto importanti: la salute, lo sport, la nostra storia, il turismo salutare, l’amicizia e le tradizioni del luogo”.
Il mare? Troppo caldo
I “cucai” si allenano ogni giorno e per Natale sono nuovamente entrati in mare con tanto di cappellini di Babbo Natale per rallegrare i presenti. “La giornata era bellissima. Il mare invece un po’ troppo caldo per i nostri gusti. Superava gli 11 gradi. Speriamo che la temperatura scenda di qualche grado fino al 1º gennaio”, ha detto Mario Sušanj scherzando.
Quest’anno c’è stato poi un evento che ha reso particolarmente fieri questi “giovani temerari”. “Durante il Carnevale, gli alunni della scuola elementare di Abbazia si sono mascherati da ‘cucai’, il che ci ha fatto tantissimo piacere. Eravamo davvero felici del fatto che i più giovani hanno riconosciuto la nostra importanza. Spero che saranno presenti anche loro a darci il supporto e che magari da adulti si uniranno a noi”, ha concluso Mario Sušanj prima di tuffarsi in mare.

Mario Sušanj e Betty Jurković. Foto: Goran Žiković

La novità di quest’anno riguarda anche la madrina dell’evento, che sarà la nota cantante Betty Jurković. “Per me è un grandissimo onore poter fare da madrina a questo evento. Non mi meraviglio di queste persone che fanno il bagno 365 giorni all’anno perché lo faceva anche mia madre. Io invece non ho il coraggio. Li seguirò attentamente dalla riva”, ha detto Betty Jurković.

Facebook Commenti