«Coppo», vasta la scelta di indirizzi di studio

0
«Coppo», vasta la scelta di indirizzi di studio
La scuola media “Pietro Coppo”

Un istituto al passo con i tempi, così vuole presentarsi la scuola media “Pietro Coppo” di Isola che in questi giorni ha aperto le proprie porte agli alunni delle none classi delle scuole elementari che presto dovranno capire qual è la scuola superiore più adatta alle loro esigenze e passioni. Un’opportunità per conoscere da vicino i programmi di studio e i contenuti offerti, toccare con mano ciò che si fa durante le ore di lezione e ricevere informazioni preziose sia dai docenti sia dagli studenti. La “Coppo” è l’unica scuola tecnico-professionale con lingua d’insegnamento italiana in Slovenia e offre una vasta scelta di indirizzi. Sotto lo stesso tetto sono raggruppati i ragazzi che seguono i programmi tecnici quadriennali, di educazione prescolare e per tecnico in economia, come pure quelli che hanno optato per i programmi di studio triennali per commesso, amministratore, manutentore di autoveicoli, aggiustatore meccanico ossia attrezzista, servizio alberghiero e di ristorazione, nonché informatico. Gli indirizzi della durata di tre anni offrono anche la possibilità di proseguire per altri due anni in modo da ottenere l’istruzione tecnico-professionale. Una piccola scuola, ma che dispone di spazi idonei e di tutto l’occorrente per svolgere i programmi proposti con attrezzature e strumenti all’avanguardia. Come ha sottolineato il preside Alberto Scheriani, la “Coppo” è una scuola che promuove anche l’apprendimento al di fuori del classico ambiente scolastico e che coinvolge gli alunni in diverse iniziative dove possono mettere in pratica le nozioni acquisite. “Una nostra peculiarità sono sicuramente le numerose uscite che facciamo, che, purtroppo, in questo periodo sono molto limitate a causa dell’emergenza sanitaria. In particolare gli allievi dell’indirizzo economico partecipano a molte fiere di simulimpresa e gli informatici regolarmente prendono parte alle cosiddette ‘mini maker faire’ in ambito nazionale e internazionale. Non perdiamo occasione di presentare i nostri lavori e cerchiamo di farci conoscere. Spesso otteniamo buonissimi risultati a vari concorsi e ciò significa che i nostri ragazzi stanno lavorando bene e non possiamo che esserne orgogliosi”.

L’aula dedicata alle ore di “Creatività”

Proprio i due indirizzi citati da Scheriani sembrano essere particolarmente interessanti per i ragazzi, oltre all’ultimo incluso nell’offerta formativa, ovvero quello di educatore d’asilo. “Il nostro è un indirizzo interessante perché si possono apprendere molteplici cose e metterle in pratica progettando, sviluppando e realizzando lavori originali”, ha affermato il professore Maurizio Škerlič che insegna le materie professionali del ramo informatico. I vari progetti che nascono come elaborati per l’esame di maturità professionale negli anni sono stati insigniti di diversi premi e presentati in varie occasioni, finendo persino tra le pagine della nota rivista di elettronica italiana “ElettronicaIn”. I progetti, sebbene molto meno tecnici e molto più creativi, sono parte essenziale anche dell’indirizzo di educazione prescolare. Durante le lezioni della materia professionale “Creatività”, tenute dall’insegnate Fulvia Grbac, gli alunni creano diversi requisiti per bambini prescolari come ad esempio libri tattili, burattini e strumenti musicali. “In questo modo imparano a usare diversi materiali didattici e ne capiscono le funzioni. Si tratta di oggetti che offrono varie esperienze ai bambini e ne assecondano lo sviluppo”, ha spiegato la Grbac.

Una classe di informatica con l’insegnante Škerlič

La “Coppo” cerca sempre di mettere a disposizione nuovi strumenti in linea con le necessità didattiche e offrire contenuti aggiornati. “Nei prossimi anni cercheremo di mettere in piedi ancora il corso di studio di meccatronica, una disciplina nuova che unisce la meccanica, l’elettronica e l’informatica. Attualmente il progetto si trova ancora in fase embrionale, intanto stiamo preparando un’aula specializzata dedicata ai futuri alunni che al momento sarà utilizzata dagli informatici e dai meccanici. La tecnologia va avanti, cambiano le esigenze professionali del mondo del lavoro e come scuola cerchiamo di garantire quelle che sono le competenze più ricercate”, ha concluso Alberto Scheriani. La scuola media “Pietro Coppo” si presenterà nuovamente agli alunni delle classi finali delle scuole elementari e ai loro genitori nel corso delle Giornate informative che si terranno l’11 e il 12 febbraio in modalità virtuale.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display