Vaccino. A Fiume richiamo per 750 persone

Vaccinazione al Centro clinico ospedaliero di Fiume. Foto Goran Žiković

Il direttore dell’Istituto regionale di salute pubblica, Vladimir Mićović, ha dichiarato che la campagna vaccinale nella Regione litoraneo-montana prosegue come da protocollo. Nei prossimi giorni, forse anche settimane, tutto dipenderà dalla quantità di vaccini che giungeranno in Regione. Finora sono state immunizzate circa 5.000 persone, mentre 750 hanno ricevuto la seconda dose. Mićović continua a essere ottimista per quanto concerne il rifornimento del siero, certo che la situazione presente in tutta l’Europa, è destinata a stabilizzarsi.
Secondo l’Agenzia per i farmaci (Halmed), gli effetti collaterali sono molto rari e di intensità da debole a moderata. I più frequenti sono gonfiore e dolore nel sito dell’iniezione, mal di testa, lieve stato febbrile, stanchezza e nausea. Si tratta di effetti collaterali di breve durata. Certamente, puntualizza Mićović, esiste sempre il rischio di una reazione allergica al vaccino, ma questi casi sono molto rari. Finora non è stato registrato alcun decesso causato dall’anafilassi.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.