Stati a rischio. Lubiana riduce la quarantena

Il valico di confine sloveno-croato di Castelvenere, in Istria

Il governo sloveno ha deciso oggi, giovedì 10 settembre, di ridurre la quarantena obbligatoria per l’ingresso nel Paese di persone provenienti da Stati considerati destinazioni a rischio  infezione da Covid-19, dagli attuali 14 a 10 giorni, ha riferito il portavoce del governo per l’emergenza sanitaria, Jelko Kacin. La misura, quindi, coinvolge, anche la Croazia.
Del resto si osserva che
le vicine Austria e Ungheria, dove il numero dei contagi è in costante crescita, non sono inserite nella lista rossa dei Paesi a rischio.

Facebook Commenti