Quarnero e Gorski kotar verso il lockdown

Mladen Šculac, capo della task force della Regione litoraneo-montana. Foto:Goran Kovacic/PIXSELL

La situazione sembra sfuggita di mano e allora la task force corre ai ripari. Oggi, mercoledì 24 marzo, sono ben 351 i nuovi casi di coronavirus a Fiume e dintorni, e il tasso di positività è schizzato al 30%. “Non va bene”, afferma Mladen Šćulac, capo dell’Unità di crisi della protezione civile della Regione litoraneo-montana. “Stiamo assistendo a una forte crescita della curva epidemiologica e venerdì 26 ci riuniremo per esaminare le misure ulteriori da adottare per arginare l’epidemia nella nostra Regione”. Šćulac ha praticamente annunciato che da venerdì o al pi card da lunedì prossimo il Quarnero e il Gorski kotar potrebbero finire in lockdown.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.