Ponte pericolante. Caos a Zagabria

La chiusura d’un tratto della A2 ha causato intasamenti a Zagabria. Foto: Robert Anic/PIXSELL

L’autostrada A2 è stata chiusa al traffico nel tratto che va da Jankomir a Zaprešić a causa di problemi tecnici al ponte sulla Sava. Il percorso alternativo prevede di passare per viale Lubiana, per via Velimir Škorpik e per viale Bologna, una zona usualmente molto trafficata. Questa situazione ha creato colonne e ritardi sulla A3 nei pressi di Jankomir in direzione di Zagabria.
La chiusura è stata decisa da parte dei funzionari della ditta Autostrade Zagabria-Macelj, che nel corso della mattinata di oggi, mercoledì 29 settembre, hanno avvertito delle forti vibrazioni sul ponte, che conseguentemente ha ceduto di un paio di centimetri. La zona è stata messa immediatamente in sicurezza, con un blocco immediato del traffico. Una successiva analisi più approfondita ha messo in evidenza la rottura di una guarnizione che collega la colonna di cemento armato che fa da supporto al ponte con la struttura d’acciaio che lo sostiene.
Stando agli esperti non è raro che vi siano delle rotture di questo tipo, ma è sempre necessario intervenire per tempo, per evitare danni maggiori o anche un possibile crollo.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.