Migranti. FVG chiede aiuto a Slovenia e Croazia

Un accampamento di migranti al confine tra Croazia e Bosnia. Foto: Kristina Stedul Fabac/PIXSELL

La Regione Friuli Venezia Gulia chiede ai ministri degli Esteri e dell’Interno sloveni di attivarsi immediatamente per bloccare il flusso di migranti dalla Bosnia verso l’Italia. Parole
dell’assessore regionale alla Sicurezza, Pierpaolo Roberti, per il quale bisogna intervenire “sulla Croazia affinché intensifichi i controlli e sulla Slovenia al fine di rinnovare l’accordo bilaterale, in scadenza il prossimo 30 settembre, consentendo così di proseguire e auspicabilmente implementare le pattuglie miste italo-slovene istituite dal precedente governo che, nell’arco di alcuni mesi, hanno contribuito a ridurre le presenze sul territorio del 40%”.
Citato dall’agenzia di stampa “Arc”, Roberto ha sottolineato quanto sia “presumibile che l’imminente peggioramento delle condizioni meteorologiche induca le migliaia di clandestini presenti nei campi della Bosnia a forzare i controlli e provare a varcare i confini in direzione dell’Italia, attraverso le frontiere del FVG per evitare di rimanere bloccati dall’arrivo dell’inverno”.

Facebook Commenti