Covid Croazia. Il Cts chiede misure più stringenti: subito

Piazza bano Jelačić a Zagabria. Foto Patrik Macek/PIXSELL

Misure più stringenti subito. È questa la richiesta che sarà avanzata dai membri del Comitato tecnico scientifico (Cts) che domani, martedì 28 dicembre, si riuniranno con il governo. La variante Omicron sta creando lo scompiglio in tutta Europa, con diversi Paesi che hanno rafforzato le misure epidemiologiche, addirittura tornando in lockdown come l’Olanda. In Croazia, invece, la situazione sotto questo punto di vista è ancora tranquilla e alla vigilia di Natale sembrava di assistere a scende riconducibili al periodo pre-pandemia, con i ristoranti e i bar presi letteralmente d’assalto. Ora si teme che  la curva epidemiologica possa tornare a salire, senza dimenticare che quella dei decessi non si è mai affievolita, con circa 50 morti al giorno. Ancora non è chiaro quali potrebbero essere le richieste degli membri del Cts, ma è chiaro che qualcosa bisogna agire. E in fretta…

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.