Migliorare i collegamenti aerei con il Quarnero

L’Ente regionale per il turismo ha organizzato una serie di incontri per consolidare le strategie di marketing

Con l’obiettivo di rafforzare il traffico aereo e lo sviluppo dell’aeroporto di Veglia l’Ente per il turismo del Quarnero, con a capo Irena Peršić Živadinov, durante i mesi di luglio e agosto ha organizzato una serie di incontri nel corso dei quali, tra le altre cose, si sono considerate l’apertura di nuove linee e mercati nonché gli investimenti in campagne pubblicitarie per l’anno prossimo. A questi incontri, oltre al direttore dell’Ente croato del turismo, Kristjan Staničić e a quello dell’aeroporto di Veglia, Tomislav Palalić, hanno partecipato, anche i rappresentanti del settore dell’economia turistica del Quarnero.

 

L’idea primaria è che sia l’economia turistica quarnerina a proporre e decidere i mercati più importanti da cui trarre maggior interesse per l’istituzione dei voli, principalmente dal Regno Unito, dall’Irlanda, dalla Scandinavia, dalla Russia, dalla Germania settentrionale e soprattutto il collegamento con le destinazioni e gli aeroporti verso le quali ci sono voli diretti dagli Stati Uniti, quali Belgrado, Spalato e Ragusa.

L’aeroporto di Veglia

Le società aeree contattate sono la Ryanair per una collaborazione triennale, la Croatia Airlines, l’Eurowings, la Wizz Air e la Jet2Com. Tra le altre conclusioni alle quali si è giunti, l’ulteriore incremento del traffico aeroportuale attraverso svariati programmi e concorsi (innanzitutto l’OSP – Public Service Obligation), implementati dal governo e coinvolgendo il Ministero del Mare, dei Trasporti e delle Infrastrutture.

”Grazie a questa collaborazione il turismo quarnerino diventerà più forte e riconoscibile anche quale destinazione aerea, oltreché come meta automobilistica. La qualità dell’offerta turistica del Quarnero negli ultimi anni è in costante crescita, tanto che la richiesta di alloggi a 4 e 5 stelle è quasi raddoppiata, ragion per cui il traffico aereo sta assumendo una funzione sempre più rilevante”, ha dichiarato la direttrice Peršić Živadinov. La collaborazione nella campagna pubblicitaria aerea adottata finora è un ottimo esempio di come l’unione delle forze di più enti turistici, economici, locali e delle unità di autogoverno locale e regionale, possa portare a ottimi risultati.

Facebook Commenti