L’Istria verso la zona verde

Dino Kozlevac, responsabile dell'Unità di crisi della Protezione civile istriana. Foto Srecko Niketic/PIXSELL

Soltanto tre nuovi casi di coronavirus sono stati confermati nelle ultime 24 ore in Istria dove sono stati effettuati 53 test. I nuovi contagiati si trovavano già in autoisolamento o sono stati a stretto contatto con persone precedentemente infette. Sempre nelle passate 24 ore 3 pazienti sono guariti mentre 35 cittadini continuano a lottare contro questa malattia che ha costretto all’isolamento domiciliare 660 persone. Al Reparto per le malattie infettive dell’Ospedale di Pola i malati Covid sono 17. Un paziente è stato trasferito al Centro clinico-ospedaliero di Fiume, che è ritornato ad essere punto di riferimento per i casi gravi oltre che per la Regione litoraneo-montana anche per quella istriana.
In Istria ad oggi 5.925 persone sono state vaccinate di cui a 2.398 sono state somministrate entrambi le dosi. Nei prossimi giorni nella Regione istriana arriveranno 3.440 dosi del siero antiCovid. Lo ha annunciato Dino Kozlevac, responsabile della Task force della Protezione civile nazionale aggiungendo come l’Istria stia viaggiando verso la zona verde. Oggi, intanto, ritorno a scuola per gli alunni delle prime tre classi delle medie. Riaperte pure ricevitorie e casinò.

Facebook Commenti