Giunta UI. Luce verde ai progetti degli esuli

Seduta per corrispondenza della Giunta esecutiva dell'UI

Palazzo Modello a Fiume, sede dell'Unione Italiana. Foto: Željko Jerneić

A causa della situazione sanitaria dovuta all’epidemia da Covid-19 in Croazia, la riunione della Giunta esecutiva dell’Unione Italiana, inizialmente prevista per lunedì 31 agosto 2020 nella sede della Comunità degli Italiani di Fiume, si è svolta per corrispondenza.
Nel corso della riunione sono state approvate tre conclusioni e una delibera, informa una nota diffusa dalla segreteria dell’UI. Sono state approvate le conclusioni numero 242, 243 e 244, riguardanti nell’ordine: Contributi in favore delle associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati, in applicazione della Legge 72/01 e successivi rifinanziamenti dello Stato italiano per l’anno di esercizio 2020 – che concerne il parere che ogni anno l’UI è chiamata a esprimere sui progetti presentati dalle associazioni degli esuli a valere sulla Legge 72/01; Regolamento interno sul riconoscimento delle spese per i viaggi di servizio effettuati per conto e su incarico dell’Unione Italiana di Fiume – attinente a un adeguamento ai sensi delle richieste avanzate in sede di Assemblea e Progetti per Università della III età. In riferimento a quest’ultima, precisa la nota, sono stati approvati in toto i tre progetti presentati dalle Comunità degli Italiani di Fiume, Gallesano e Sissano a valere sui mezzi del progetto “Università della III età” del Piano finanziario UI per il 2019.
Con la Delibera numero 245 – Nomina della Giuria internazionale di esperti per la selezione delle canzoni vincitrici della manifestazione canora Dimela Cantando 2020 – sono stati nominati i cinque membri della Giuria internazionale chiamata a giudicare i 14 brani in concorso alla IX edizione del Festival dell’Istroveneto, la cui serata finale è in programma a Buie il 19 settembre 2020: Tamara Obrovac, Bruna Alessio, Sandra Sagena, Valter Milovan-Maer e Dionea Sirotić. I membri della Giunta esecutiva hanno trattata pure la proposta di ripartizione dei mezzi dedicati alle Attività giovanili. La decisione in materia è stata tuttavia rimandata alla prossima riunione, per essere trattata in forma ordinaria.

Facebook Commenti