Il 3. maj si prepara a riavviare la produzione

La giudice del Tribunale commerciale di Fiume, Ljiljana Ugrin, ha deciso di rimandare l’udienza per l’avvio del processo fallimentare del cantiere 3. maj per il 26 settembre prossimo, augurando che questo incontro non sarà più necessario. Il governo di Zagabria, infatti, ha dato sostegno al 3. maj e sembrerebbe che il cantiere fiumano sia in procinto di riavviare la produzione.
Il direttore del cantiere, Edi Kučan, ha dichiarato che in caso ni necessità il 3. maj sarà in grado di assumersi l’impegno di ristrutturare la nave Galeb.

Facebook Commenti