Fiume: 2 nuovi casi. Negativi i tamponi al Centro per la riabilitazione

Il Centro di riabilitazione di Pulac, a Fiume. Foto Goran Žiković

Sono due i nuovi casi di coronavirus a Fiume. Si tratta di un marittimo, che prima di imbarcarsi è stato sottoposto a tampone che è risultato positivo, e di un operaio serbo, che avrebbe dovuto iniziare a lavorare in un cantiere edile sul territorio della Regione litoraneo-montana. Entrambi si trovavano in isolamento, poiché venuti in precedenza a contatto con persone già infette.
La buona notizia di oggi, sabato 18 luglio, è che nessun ospite del Centro per riabilitazione di Fiume, dove sono ricoverati persone con problemi mentali e altri disturbi fisici, è risultato positivo al tampone. Infatti, ieri è stato scoperto che un’impiegata ha contratto il coronavirus e sono scattate le misure epidemiologiche. Per ora la situazione nel Centro, dunque, è sotto controllo. Ricorderemo che venerdì è risultata positiva anche un’addetta alla pulizia dell’asilo More di Fiume. la donna non è mai venuta in contatto con i bambini, anche perché si trovava già in permesso malattia.
Attualmente nella Regione litoraneo-montana sono attivi 45 casi di Covid-19, mentre dall’inizio dell’epidemia sono 92 le persone che hanno sconfitto la malattia.

Facebook Commenti