Croazia, ecco la app «Stop Covid-19»

La schermata iniziale della app croata «Stop Covid-19»

Finalmente anche la Croazia ha un’app mobile gratuita finalizzata a prevenire la diffusione dell’infezione da coronavirus: si chiama “Stop Covid-19” ed è stata sviluppata dalla società statale APIS IT. In questo modo il Paese si unisce a molti altri Stati europei che dispongono di simili soluzioni digitali. L’applicazione può essere scaricata su Google Play e App Store e il suo utilizzo è interamente basato sulla volontarietà dell’utente ed è stata sviluppata sul principio dello scambio di chiavi crittografate tramite Bluetooth su tecnologia sia Android sia Apple. L’app non si basa sul rilevamento della posizione o GPS. Una simile applicazione è in uso in Germania, dove viene utilizzato da circa 16 milioni di persone ma, come scrive la “Bild”, l’app Corona-Warn-App, scaricata appunto da 16 milioni di persone su una popolazione di 80 milioni e costata circa 20 milioni di euro, non ha funzionato o ha funzionato male per milioni di smartphone Android per un periodo di alcune settimane. In particolare, gli utenti in possesso di cellulari Samsung e Huawei non hanno ricevuto affatto le comunicazioni o non le hanno ricevute per tempo. Poi il problema è stato risolto.

Il ministro croato della Salute, Vili Beroš, ha annunciato che se la situazione epidemiologica dovesse peggiorare, in autunno l’app potrebbe diventare obbligatoria per i cittadini. Una dichiarazione che non è stata ben accettata in Rete, dove molte persone hanno contestato la costituzionalità di una simile applicazione mobile.

Facebook Commenti