Furbetti del vaccino: c’è anche l’ex sindaco di Fiume Slavko Linić

Slavko Linić è stato sindaco di Fiume dal 1993 al 2000. Foto Davor Puklavec/PIXSELL

Anche l’ex sindaco di Fiume, Slavko Linić, si è fatto vaccinare non aspettando la propria fila. L’ex vicepremier lo ha confermato, precisando che si è fatto inoculare il siero di Moderna il 5 febbraio scorso a Zagabria, all’Istituto Andrija Štampar. L’ex ministro delle Finanze del governo di centrosinistra non nasconde la sua amicizia con il direttore dell’Istituto, Zvonimir Šostar. Quest’ultimo ha pure ammesso di aver fatto vaccinare Linić, ma che è successo “per caso”. “Linić è venuto a Zagabria con la documentazione necessaria per farsi immunizzare e ha chiesto a vari indirizzi il permesso di farsi inoculare il siero. Poi è venuto anche da me e gli ho detto che se sarebbe rimasto un po’ di vaccino, glielo avrei consegnato”. Secondo Šostar “non è successo nulla di grave”, poiché l’ex sindaco di Fiume soffre di diabete, ha 72 anni “ed è sicuramente nella categoria a rischio”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.