Bar razzista. Ana Blečić Jelenović: «Comprendo l’insoddisfazione»

Ana Blečić Jelenović

Anche Ana Blečić Jelenović, candidato sindaco della Lista per Fiume, ha voluto esprimere il proprio parere sulla vicenda inerente alla decisione del proprietario di un bar di “sconsigliare l’ingresso ai membri, agli elettori e ai simpatizzanti dell’Hdz, in risposta alle decisioni della task force nazionale e del governo sulle riaperture”.
“Non conosco il proprietario del bar in questione, ma è evidente che ha perso la pazienza per l’esistenza di doppie misure nell’approvazione delle misure epidemiologiche – si legge nella nota firmata da Ana Blečić Jelenović -. L’imprenditore ha cercato di attirare l’attenzione sui suoi problemi in maniera pacifica, ma quando ha capito che non nessuno gli dava ascolto, ha deciso di farsi sentire in modo chiaro. Comprendo questa sua decisione e credo che non si tratta né di razzismo né di segregazione”. Nel suo post su Facebook, il candidato sindaco di Lista per Fiume ha concluso: “L’esistenza delle persone è messa in pericolo, ma la società mette sotto il tappeto questi problemi. Capiscono l’insoddisfazione e cerco soluzioni, e non i colpevoli”.

Facebook Commenti