1.mo Maggio. Lavoratori e governo uniti per un futuro migliore

0
1.mo Maggio. Lavoratori e governo uniti per un futuro migliore

Dopo due anni il Primo Maggio, la Festa dei lavoratori, è tornata a essere celebrata  in presenza. In varie città croate è stata ricordata la ricorrenza, mentre a Zagabria l’Associazione dei Sindacati indipendenti (SSSH) ha festeggiato con una marcia intitolata “Per una Croazia di lavori soddisfatti”. Nell’occasione i leader sindacali hanno chiesto l’aumento degli stipendi: “Entro i prossimi 4 anni la paga media deve passare dagli attuali 980 a 1.500 euro, mentre lo stipendio minimo deve raggiungere il 50 p.c. della paga medio, ossia 750 euro”.
Una richiesta che ha trovato d’accordo il premier Andrej Plenković, il quale nel suo messaggio augurale per il 1.mo Maggio, ha sottolineato che “nonostante le difficili circostanze economiche , il governo proseguirà anche nei prossimi anni con la politica dell’aumento degli stipendi”.

Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, è possibile soltanto dietro autorizzazione dell’editore.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display