L’Istra 1961 vede la luce: l’imprenditore Danko Končar ha gettato il salvagente

0
L’Istra 1961 vede la luce: l’imprenditore Danko Končar ha gettato il salvagente

POLA | Come un gol in pieno recupero. L’imprenditore Danko Končar ha deciso di dare una mano all’Istra 1961 con un’iniezione finanziaria grazie alla quale i polesi risolveranno parte delle pendenze il che permetterà a sua volta alla società di ottenere la licenza per la massima divisione anche nella prossima stagione.
Venerdì, infatti, scade il termine ultimo per avere in conti in regola in vista della decisione della preposta Commissione della Federcalcio croata per il rilascio della licenza prevista per questo fine settimana. Con il versamento della Kermas Istra, una delle aziende controllate dell’imprenditore, che da poco è diventato pure partner strategico del cantiere navale Uljanik nel processo di ristrutturazione, il club polese sbloccherà il conto societario, verserà alcune paghe arretrate e risolverà le pendenze contro gli ex calciatori e allenatori che hanno denunciato l’Istra 1961 alla Commissione d’arbitrato e che non hanno accettato una nuova dilazione del pagamento degli arretrati. L’ammontare della cifra versata da Končar è ancora top secret, ma quel che conta è che almeno per i prossimi 6 mesi il rischio fallimento è stato scongiurato.
Ora la palla, nel vero senso della parola, passa alla squadra, che venerdì sera affronterà nell’ultima giornata del campionato di Prima Lega gli zagabresi del Rudeš, che si sono salvati in anticipo con uno strepitoso finale di stagione (ore 20, stadio Aldo Drosina). I polesi e lo Cibalia di Vinkovci condividono il penultimo posto in classifica. In caso di vittoria i polesi guadagnerebbero l’accesso allo spareggio salvezza contro il Varaždin indipendentemente dall’esito della partita Lokomotiva-Cibalia, che si giocherà in contemporanea. L’Istra 1961, infatti, è in vantaggio rispetto alla compagine di Vinkovci negli scontri diretti. Nel caso in cui i polesi non dovessero vincere contro la matricola del campionato, per non retrocedere direttamente non dovranno fare peggio dello Cibalia nell’ultimo turno.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display