Il glorioso passato della Serenissima

Presentata alla CI di Capodistria la traduzione slovena del volume di Frederic C. Lane, pubblicato in lingua italiana nel 1978

0
Il glorioso passato della Serenissima
I relatori della serata. Foto: GIANNI KATONAR

La Comunità degli Italiani “Santorio Santorio” di Capodistria ha ospitato la presentazione della traduzione slovena del libro “Storia di Venezia” (Einaudi, 1978), (“Benetke, pomorska republika”) di Frederic C. Lane. L’iniziativa di presentare il volume spetta alla Slovenska Matica di Lubiana ed è stata curata dai professori Peter Vodopivec e Peter Štih, con la traduzione dall’originale di Matej Venier. La prefazione è stata affidata al prof. Matej Mlacovič, che ha contestualizzato il momento storico trattato, sottolineando che si va colmando un vuoto nella storiografia slovena riguardo alla storia della Serenissima, che ha avuto tanta influenza politica ed economica sulle coste adriatiche e in particolare sull’Istria. Alla presenza del Console Generale d’Italia a Capodistria, Giovanni Coviello, la CI capodistriana e il suo presidente, Mario Steffè, sono stati ringraziati per la collaborazione e l’ospitalità garantite. I relatori, che hanno parlato in sloveno con traduzione simultanea in italiano, hanno voluto specificare l’importanza del volume, sebbene l’originale sia stato stilato quasi una cinquantina di anni fa. Il lavoro di ricerca svolto da Lane è stato, però, talmente approfondito da rendere ancora oggi l’opera un prezioso punto di riferimento per chi vuole conoscere meglio Venezia, il periodo glorioso della sua Repubblica marinara e i vari aspetti della Serenissima, tramontata oltre due secoli fa. Lo studioso americano ha ripercorso in questo libro la formazione e il destino della Repubblica di Venezia, il suo ordinamento legato alle famiglie patrizie della città e dei territori ad essa sottomessi o alleati. Ampi capitoli sono dedicati all’economia, ai commerci, alle manifatture, alle finanze, al sistema politico, alla diplomazia, alla sua potenza militare, dando, come detto dagli organizzatori della serata “un grande quadro d’insieme in cui il rigore scientifico si accompagna a uno stile espositivo limpido ed essenziale. Su tutto fa spicco la vicenda marinara, l’insieme di potenzialità tecnologiche, di esperienze marinare, di vocazioni commerciali che hanno assicurato a Venezia, per lungo tempo, il primato sui mari”. L’iniziativa gode del sostegno dell’Agenzia pubblica per l’editoria della Repubblica di Slovenia.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display