Fiume. Uno spaccato della scena letteraria nazionale

Presentato il primo numero doppio della rivista «Književna Rijeka», pubblicato dalla sezione fiumana della Società croata degli scrittori (DHK)

0
Fiume. Uno spaccato della scena letteraria nazionale
Bože Mimica, Đoni Božić, Silvija Benković Peratova, Vlasta Sušanj Kapićeva e Davor Grgurić. Foto: RONI BRMALJ

È stato presentato nel bar Dnevni boravak in via Ciotta a Fiume il primo numero doppio della rivista “Književna Rijeka” (Fiume letteraria), pubblicata dalla sezione fiumana della Società croata degli scrittori (DHK). Come spiegato dal presidente della sezione, Davor Grgurić, questo è il primo numero doppio della rivista edito dopo tre anni di pausa. “Perché pubblicare oggigiorno una rivista letteraria? – si è chiesto Grgurić -. Sono convinto che ciò abbia senso e a confermarlo è stato il grande interesse di scrittrici e scrittori, che ci hanno inviato numerose opere. La rivista ha evidentemente colmato un vuoto, in quanto simili riviste letterarie in Croazia sono molto rare. Questa pubblicazione è concepita come un almanacco che presenta uno spaccato della produzione letteraria contemporanea in Croazia”, ha precisato.
Alla presentazione della “Književna Rijeka” hanno preso parte anche i membri del comitato di redazione, Bože Mimica, Đoni Božić, Silvija Benković Peratova e Vlasta Sušanj Kapićeva.
Bože Mimica, uno degli ex presidenti della sezione fiumana della Società, ha voluto ringraziare i colleghi e Davor Grgurić per l’impegno, l’energia e l’amore profusi nella pubblicazione della rivista, nonostante tutte le difficoltà e le catastrofi che hanno sconvolto il mondo negli ultimi tre anni. Đoni Božić ha osservato, invece, che la pubblicazione di “Književna Rijeka” è un evento storico per la Regione litoraneo-montana e la Croazia. Ha ricordato che la rivista era molto popolare a livello nazionale e veniva letta anche in altri continenti. “Tra il 2010 e il 2019 – ha spiegato Božić – abbiamo pubblicato centinaia di autori e autrici, ma anche decine di traduzioni di opere provenienti dall’Unione europea e da altre parti del mondo. Questa tendenza prosegue ancora oggi, quando ci è stata inviata una cinquantina di opere letterarie, tra le quali abbiamo selezionato 35 autori. In questo numero saranno pubblicate opere di 15 autori, mentre nel secondo numero doppio si troveranno 18 autori. Gli altri saranno pubblicati nei numeri successivi”, ha precisato Božić, aggiungendo che nella rivista hanno trovato spazio scrittori e scrittrici provenienti da tutta la Croazia, ma anche fuori dai suoi confini, e ha voluto incoraggiare in particolare i poeti a inviare le loro opere.
Silvija Benković Peratova, scrittrice e autrice del design grafico della rivista, si è detta felice del fatto che sia stata ripresa la sua pubblicazione. Ha sottolineato come tutti i membri del comitato di redazione sono pronti e desiderosi di proseguire con il lavoro alla rivista e ha ricordato che si tratta di una tradizione e che la Società croata degli scrittori vanta una lunga storia iniziata nel 1900. Grgurić ha rilevato che la pubblicazione cura anche il ciacavo, per cui una sezione sarà dedicata a opere in questo dialetto.

Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, è possibile soltanto dietro autorizzazione dell’editore.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display