Festival del libro in Istria: fari puntati sulla poesia

La 26.esima edizione della Rassegna, in agenda dal 4 al 13 giugno, potrà essere seguita anche in versione online

Si lavora sodo negli ex vani dell’Arena trikotaža

Presentato il programma della 26.esima edizione del Festival del libro in Istria (Sa(n)jam knjige u Istri), che con lo slogan “Di smo? (Dove siamo?)”, si terrà dal 4 al 13 giugno in uno dei capannoni dell’ex fabbrica tessile polese Arena trikotaža (nelle immediate vicinanze della Riva).

 

Maja Celija annuncia la rassegna
Ad annunciare la tradizionale manifestazione, l’anno scorso rimandata a causa dell’epidemia di Covid-19, sarà l’apertura della mostra di Maja Celija, intitolata “Gradus ad Parnassum”, nella Galleria Makina venerdì 21 maggio, che rimarrà aperta sino al 2 giugno. Due giorni più tardi, esattamente a mezzogiorno, è prevista l’apertura solenne del Festival del libro e degli autori in vicolo San Teodoro, dinanzi al succitato capannone dove si troverà la ‘biblioteca festivalesca’. Nei dieci giorni durante i quali si svolgerà la manifestazione, tutti gli appuntamenti avranno luogo nel cortile dello Shipyard pub. Accanto all’oramai seguitissimo programma “Colazione con l’autore (Doručak s autorom)”, si presenteranno al pubblico i poeti nazionali nel programma “Il potere curativo della poesia” (Poezija liječi), nonché gli autori che prenderanno parte al nuovo programma intitolato “I volti nuovi di Pola” (Nova lica Pule).

La direttrice del Festival, Magdalena Vodopija

Due segmenti
“Come negli anni precedenti – così la direttrice del Festival Magdalena Vodopija –, la manifestazione è caratterizzata da due segmenti: quello minore riguardante l’acquisto dei libri e quello più vasto, che comprende il tema centrale e i programmi legati alla produzione recente, sia in Croazia che a livello mondiale. Il tema principale di quest’edizione è incentrato sulla poesia, in primo luogo quella recente, che negli ultimi tempi da noi è rivissuta, mentre il secondo programma “I nuovi volti di Pola” certamente desterà un grande interesse”, ha fatto notare Vodopija, stando alla quale durante la durata dello stesso saranno presentati, oltre ai debuttanti, autori e autrici rinomati, che sinora non hanno partecipato al Festival del libro.

Sono già in corso i preparativi per il Festival del libro

Dialoghi con musicisti polesi
“Tra questi – ha proseguito la direttrice della manifestazione –, ci sono dei nomi eccelsi della letteratura croata, tra cui Petar Gudelj, Ivica Đikić e numerosi altri. Il nuovo vano dove sarà sistemato il Festival e il tempo estivo che ha ‘sostituito’ quello invernale delle scorse edizioni, sono tutti dei fattori che hanno portato a dei miglioramenti nel programma. Il quale sarà arricchito dalle esibizioni dei poeti e degli attori nonché dai loro dialoghi con dei conosciuti musicisti polesi”, ha concluso la Vodopija. Tra l’altro sarà presentato post mortem l’ultimo libro di Tonko Maroević, frequente ospite e amico del Festival, intitolato “Znakovi, stavovi, tragovi” (Segnali, atteggiamenti, orme). Il Festival del libro in Istria sarà accessibile sulle sue pagine Facebook e su YouTube, su Radio Maestral, nonché sulla pagina Internet www.sanjamknjige.hr.

Facebook Commenti