«Olio in padella»: ricette tradizionali

L’inventiva dei giovani piranesi sulle preparazioni in video dei piatti tipici ha colto nel segno

Sarah Vuk Brajko, Christian Poletti e Adam Brajko Vuk

Dal mese scorso le domeniche sono diventate sinonimo di video ricette del vlog (videoblog) “Olio in padella”. L’iniziativa vede protagonista la cucina del nostro territorio grazie ai giovani Christian Poletti, Sarah Vuk Brajko e Adam Brajko Vuk e viene trasmessa sull’omonima pagina della piattaforma social “Facebook”. Il risultato è frutto della collaborazione del ristorante “La Bottega dei Sapori” che ha sede al pianoterra di Casa Tartini, con la CAN, la Comunità degli Italiani “Giuseppe Tartini” e l’Unione Italiana per il supporto finanziario e con l’Associazione dei giovani della CNI che si occupa delle riprese. “A novembre, quando era chiaro che gli eventi in presenza non si sarebbero potuti realizzare, ho chiesto alla CAN di destinare parte dei fondi per il programma culturale a questa idea, che è stata ben accolta. La gastronomia è cultura ed è anche un modo di promuovere la lingua italiana, visto che spieghiamo le ricette in italiano e non manca mai qualche frase anche in dialetto. Si tratta oltretutto di una collaborazione tra giovani”, rileva Christian Poletti. Le ricette presentate e cucinate dai giovani chef sono quelle della tradizione stagionale istriana. In ogni video partecipano produttori locali di materie prime diverse, che in tale ambito hanno l’occasione di farsi conoscere. Il riscontro ha superato ogni aspettativa, tanto che i video arrivano ad avere anche 3.500 visualizzazioni e la rete creatasi continua a espandersi. Grazie alle condivisioni, “Olio in padella” è arrivato fino a Giorgio Barchiesi, che ha a sua volta ha postato uno dei video.

La preparazione della “jota”

Noto anche con lo pseudonimo di Giorgione, conduttore televisivo, scrittore, gastronomo e ristoratore italiano, è conosciuto dal grande pubblico per i suoi programmi “Gambero Rosso Channel”, canale televisivo tematico italiano. La lusinga testimonia che la trovata dei giovani piranesi ha molto potenziale e potrebbe trovare spazio nelle emittenti locali. Oltre all’attenzione dello chef romano, i ragazzi hanno suscitato l’interesse del Comune di Venezia. A febbraio, infatti, l’appuntamento concerne una serie di puntate speciali del gemellaggio gastronomico da non perdere. Appena sarà possibile, “Olio in padella” uscirà anche dalla cucina dove si registrano i video per fare delle esterne. Ricordiamo che la Slovenia quest’anno si è aggiudicata il titolo di Regione Europea della Gastronomia, grazie agli chef talentuosi, il forte legame con i produttori locali e con la tradizione che la rendono una delle mete più interessanti per i palati di tutto il mondo. “Proprio per questo motivo il team di “Olio in padella”, così Poletti, “ha l’intenzione di proporre all’Ente per il turismo di Portorose la propria iniziativa che calza a pennello nel contesto del progetto internazionale per la valorizzazione dei territori della gastronomia nel continente europeo”.

Facebook Commenti