Ristorazione e turismo a portata di KLIK

Presentato ai Mercati cittadini un progetto del valore di 45 milioni di kune che vede coinvolti diversi partner

I ragazzi della Scuola media alberghiera, Jasna Jaklin Majetić (all’estrema destra) e accanto a lei Orhideja Petković durante la presentazione

Un progetto costoso e duraturo volto allo sviluppo del sapere e dell’abilità nel settore della ristorazione e del turismo: il Centro KLIK di Pola, promosso dalla Scuola media per il turismo, la ristorazione e il commercio congiuntamente alla Camera d’Economia regionale di Pola. L’ultima iniziativa, denominata “Histria – kulinarske radionice (Histria – laboratori culinari)”, è stata inaugurata ieri ai mercati centrali cittadini in piazza del Popolo. Si tratta del primo dei tre appuntamenti (gli altri si svolgeranno oggi e domani) guidati dagli esperti del settore, Davorka Šaina, Dragica Lukin e Fabricio Vežnaver, che saranno mentori agli alunni della Scuola polese, come pure dagli ex studenti della stessa, il sommelier Filip Savić e il barman Karlo Damijanić.

 

”Questi laboratori sono finalizzati alla promozione delle professioni in questo campo – così Jasna Jaklin Majetić, a capo della Camera d’Economia –. Le intenzioni sono due: creare una collaborazione strategica tra il settore dell’istruzione e quello pubblico e privato, nonché aumentare il numero dei quadri specializzati nell’offrire i migliori servizi nel turismo e nella ristorazione. È importante tra l’altro incentivare il consumo dei prodotti agricoli e della pesca nostrani. Nell’insieme quindi, vogliamo elevare la qualità della ristorazione, dei prodotti e dell’offerta”, ha detto la Jaklin Majetić.

Il piatto con i “pljukanci”

”Si tratta di un progetto molto vasto il cui valore è di poco inferiore ai 45milioni di kune – ha sottolineato Orhideja Petković, direttrice della succitata Scuola media –, che viene finanziato dal Fondo sociale europeo congiuntamente con gli altri partner: la Regione istriana, la Camera d’Economia regionale, le aziende turistiche ‘Arena Hospitality Group’, Valamar Riviera’ e ‘Maistra’, l’agenzia ‘Uniline’, l’Università ‘Juraj Dobrila’ di Pola, la Scuola per l’educazione e l’istruzione di Pola, la Scuola di formazione professionale ‘Eugen Kumičić’ di Rovigno, l’Agenzia regionale per lo sviluppo rurale ‘AZZRI’, nonché la Città di Pola. Grazie a questo progetto rinnoveremo 6 curriculum, che sono in vigore già da diversi anni. Inoltre, modernizzeremo l’attrezzatura del laboratorio di cucina e di pasticceria a scuola. Tra l’altro, i nostri docenti potranno svolgere la specializzazione in vari Paesi europei, con i quali si cercherà di creare una rete di partenariato. Infine saranno promosse le professioni nel settore sia a livello nazionale che internazionale”, ha concluso la Petković Nel corso dell’apertura agli ospiti sono stati offerti dei vini presentati dal sommelier Filip Savić, i tradizionali ‘pljukanci” in sughetto così come i biscotti “cukerančići” e del pane con gli asparagi, preparati da Davorka Šaina. Va detto che la seconda parte del progetto KLIK (la prima fase si è svolta dal 2014 al 2020) è iniziata il 2 giugno scorso e si concluderà il 27 dicembre del 2023.

Facebook Commenti