Legge sul demanio marittimo. La protesta di Istria Verde

Sabato prossimo in piazza Port'Aurea promosso dall'associazione ambientalista regionale

0
Legge sul demanio marittimo. La protesta di Istria Verde
La spiaggia sottostante l’albergo Park Plaza Histria. Foto: SRECKO NIKETIC/PIXSELL

Prima che la Legge sui demani e i porti marittimi decolli e che le concessioni demaniali vadano all’asta, la protesta incalza anche a Pola. Istria Verde si oppone alla possibile serrata di spiaggia e agli appetiti di taluni “operatori” balneari autoproclamatisi gestori della costa. La formazione Verde annuncia battaglia sabato prossimo, in piazza Port’Aurea a mezzogiorno in punto, per sbandierare ai quattro venti il proprio “no” a una proposta di normativa che suscita scetticismo. Come da comunicato sottoscritto da Irena Burba, leader di Istria Verde, si avrebbe la netta impressione che il legislatore avesse comunicato che la costa e il mare rappresentassero le risorse primarie per il progresso turistico della Repubblica di Croazia, imponendo il trend di un esagerato sfruttamento, di una smisurata cementificazione, e di “bonifica” artificiale delle spiagge. “Per noi – recita il motto di Istria Verde – i demani marittimi rappresentano un bene comune, di tutto senza limiti e condizionali, al 100 per cento nostro e libero!” Da qui l’invito alla cittadinanza ad aderire all’annunciata iniziativa di protesta in piazza, che viene promossa in collaborazione con l’Iniziativa civica Per il Lungomare. L’obbiettivo è quello di costringere la proposta di legge a ingranare il retromarcia dal procedimento inviato al Sabor e di provvedere alla stesura di tutta un’altra nuova proposta di normativa. L’appello a manifestare disappunto contro la voluta la legislatura propone ai cittadini anche di armarsi di requisiti per la spiaggia: asciugamani, maschere, pinne, costumi e borse da bagno, materassini gonfiabili… per dimostrarsi ancora più eloquenti nell’atto di palesare il proprio pubblico disappunto. Un secondo invito è quindi quello di partecipare alla protesta programmata il 2 febbraio (alle ore 12), in piazza San Marco, a Zagabria, da parte dell’Iniziativa civica “Javno dobro”, in collaborazione con altre iniziative e organizzazioni di tutta la Croazia. Istria Verde metterà a disposizione di tutti gli interessati un autobus. Prenotazioni aperte all’indirizzo di posta elettronica [email protected].

Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, è possibile soltanto dietro autorizzazione dell’editore.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display