Coronavirus. La campagna vaccinale non si ferma

Da mercoledì a venerdì la profilassi senza prenotazione verrà effettuata a Rovigno, Parenzo, Pola e Albona. Nella Regione i casi attivi sono 95

0
Coronavirus. La campagna vaccinale non si ferma
Da mercoledì a venerdì la vaccinazione si effettuerà in quattro città dell’Istria. Foto: SRECKO NIKETIC/PIXSELL

Settimana ridotta per i festivi, la prossima, e quindi si riducono anche gli open day della vaccinazione contro il Covid-19. Ricordiamo che si tratta della campagna vaccinale che non necessita della previa notifica per accedere alla profilassi: basterà recarsi nei punti predisposti ed esibire un documento d’identità e la tessera sanitaria nazionale.
Apre la settimana Rovigno, mercoledì: ci si potrà vaccinare negli ambienti della Casa della salute in orario compreso dalle 15 alle 16. I vaccini disponibili saranno quelli della Pfizer e Moderna (in entrambi i casi sia il primario che il modificato), nonché della Johnson & Johnson.
Giovedì sarà vaccinazione ad Albona, Parenzo e Pola. Ad Albona sarà profilassi negli ambienti della locale Casa della salute, dalle 15 alle 16 con i vaccini Pfizer, Moderna e J&J; a Parenzo dalle 14 alle 16 (sempre nella Casa della salute, ma non si disporrà del J&J); a Pola dalle 13 alle 15 (Casa della salute, Pfizer e Moderna). Pola ha in agenda un open day anche venerdì dalle 11 alle 13 (Istituto formativo di salute pubblica) con disponibili tutti i vaccini di cui sopra.
Negli stessi orari e negli stessi punti, le persone disabili, con difficoltà motorie e immunodepresse potranno vaccinarsi con sistema del drive in.
Inoltre è possibile consultare lo specialista epidemiologo allo 099 494 2260 (nei giorni feriali dalle 12 alle 14) o recandosi di persona all’Istituto formativo di salute pubblica (martedì dalle 12 alle 14).
Per quel ch concerne l’andamento della pandemia in Regione, ieri sono stati notificati 16 nuovi casi di positività al Covid. Quelli attivi in Istria sono 95, quelli evidenziati in due anni e mezzo di pandemia 31.814. Nello stesso periodo sono decedute 510 persone positive al coronavirus.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display