Avviato il countdown per il Centro Coworking

IDA e appaltatori hanno firmato i contratti

0
Avviato il countdown per il Centro Coworking

Fresco di firma il contratto tra l’Agenzia regionale di sviluppo IDA e i costruttori che hanno avuto l’appalto per la costruzione del primo Coworking di Pola. Dal bando è uscito vincitore il consorzio delle aziende Lavčević S.p.A. e Lavčević – inženjering S.r.l. entrambe di Spalato. Il valore del contratto d’appalto ammonta a 19.883.346,96 kune, IVA esclusa. Le due società s’impegnano a completare l’opera nel giro di 12 mesi. Il medesimo cantiere comporta la firma di un contratto d’appalto per la direzione dei lavori, quest’ultima affidata al consorzio delle imprese Constructa Projekt S.r.l. e Prostor Eko S.r.l. I due contratti sono stati firmati da Boris Sabatti per l’IDA, da Stipe Gulić per le società Lavčević e Lavčević – inženjering e da Saša Ćus per le aziende Constructa Projekt e Prostor Eko.

Boris Sabatti ha dichiarato che è tanta la felicità con cui si attende l’avvio delle costruzioni. Pola ci guadagna una struttura attraente e modernamente equipaggiata per accogliere imprenditori e aziende alle prime armi, ma anche uomini d’affari in transito, gente che il lavoro se lo porta dietro nel computer portatile, le idee in testa e che necessita di un ufficio solo come punto d’appoggio per attività che devono appena decollare oppure come base provvisoria per i nomadi digitali. Il centro Coworking avrà spazi, uffici, sale conferenza, un corredo completo di varie attrezzature tecnologiche, con connessione e orario d’apertura ininterrotto, sette giorni su sette, tutto l’anno. A gestirlo sarà l’Agenzia regionale di sviluppo che ha una lunga tradizione nel campo. Da vent’anni nel suo seno sono nate e hanno preso il volo aziende che col tempo si sono fatte valere ad ampio raggio.

Grazie a ITU l’ex salone dell’auto Mehanika diventa Coworking.
Foto: DARIA DEGHENGHI

Col Coworking, l’IDA amplia notevolmente la sua gamma di servizi di incubatore delle aziende. La struttura verrà su in via Mariani, davanti al Pattinaggio, a partire dai ruderi dell’ex concessionaria di automobili Mehanika. La sede avrà 1.514 metri quadrati su tre livelli disposti secondo il principio dell’open space per favorire la circolazione di idee, proposte e iniziative, ovvero l’interazione e l’integrazione in generale. Disporrà anche di uffici a sé stanti, sale per le conferenze, un’aula multimediale, una zona di networking e una palestra per trascorrere le pause relax. La costruzione del primo Coworking polese rientra nel quadro del Meccanismo ITU (Investimenti Territorio Integrato) quale progetto strategico di sviluppo per l’area urbana integrata di Pola. Oltre all’IDA, tra i partners del progetto figura la Città di Pola come capofila. L’iniziativa è stata sviluppata a partire dal novembre del 2020. Il termine per la costruzione è fissato alla fine del 2023.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display