Strade istriane, si corre troppo

Nel fine settimana 11 incidenti. Controllati 500 conducenti, di cui 316 colti in infrazione

Nell’ultimo fine settimana lungo le arterie regionali è stato evidenziato un numero relativamente limitato di incidenti, però è stato caratterizzato dall’incoscienza di alcuni conducenti sorpresi alla guida in evidente stato etilico, senza patente e mentre stavano viaggiando a velocità sostenuta. Nel periodo preso in esame, lungo le strade istriane sono avvenuti 11 scontri, nei quali due persone sono rimaste leggermente ferite. Dei conducenti coinvolti negli stessi, tre erano in preda ai fumi dell’alcol. Sono state 316 le trasgressioni registrate dalla Stradale nel weekend, la maggior parte delle quali relative alla velocità sostenuta (143), al mancato uso della cintura di sicurezza (43), all’uso del cellulare durante la guida (42) e alla guida in stato d’ebbrezza (11). Complessivamente sono stati controllati 500 veicoli, di cui due sono stati esclusi dal traffico mentre a 15 conducenti è stata ritirata la patente.

 

Sono ben quattro i casi messi in rilievo dalla Polizia, relativi appunto alla guida senza patente e in stato d’ebbrezza e alla velocità eccessiva. Verso le 23.50 di venerdì, sulla statale D-303 in zona Turnina a Rovigno, gli agenti della Polstrada hanno fermato una Volkswagen Polo, con targhe fiumane, guidata da un 24.enne. Il giovane si trovava al volante senza patente, ritiratagli in precedenza per altre infrazioni commesse nel traffico. Per aver violato il Codice stradale il giovane dovrà pagare una multa di 10mila kune.

Verso le 15.25 di sabato, un 67.enne ubriaco fradicio ha provocato un incidente in via Selo a Promontore. L’uomo, con un tasso d’alcol nel sangue pari a ben 2,79 g/l, si trovava alla guida di una Nissan con targhe zagabresi. Superando una curva, l’automobilista ha perso il controllo del volante ed è uscito di strada schiantandosi contro una Volkswagen Tiguan, targata Zagabria, parcheggiata di lato della strada, proprietà di una 52.enne. Il 67.enne è stato escluso dal traffico e trattenuto al Commissariato di Polizia in attesa che smaltisse la sbornia. È stato sanzionato con una multa di 11mila kune e il ritiro della patente per il periodo di tre mesi.

Gli altri due casi riguardano il mancato rispetto dei limiti di velocità. Verso le 20.25 di venerdì, sul tratto Canfanaro – Pola dell’Ipsilon istriana, un 33.enne alla guida di una Mercedes è stato sorpreso mentre viaggiava a una velocità di 192 km/h, dove il limite massimo consentito è di 110 km/h. Per l’infrazione commessa, oltre al ritiro della patente per un mese, il conducente dovrà pagare una multa di 10mila kune. Identica multa e divieto di guida per tre mesi, infine, la sanzione a carico di un 24.enne, sorpreso verso le 22.35 di sabato in via Trieste a Pola, mentre viaggiava al volante di una Lamborghini a una velocità di 102 km/h dove il limite massimo consentito è di 50 km/h.

Facebook Commenti