«SOS Šape»: solidarietà per gli amici a quattro zampe

L’associazione parentina ha promosso un’azione a favore dei cani delle aree terremotate e per garantire il loro soggiorno nella penisola

Il terremoto che ha colpito l’area di Sisak e della Moslavina ha generato nel Parentino una grande azione di solidarietà non soltanto a favore della popolazione disastrata, ma anche degli animali. L’associazione “SOS Šape” ha infatti avviato un’azione a favore degli animali delle aree terremotate. Anche in questo caso il Parentino sta rispondendo con generosità, donando alimenti, guinzagli, collari, ciotole, denaro, ecc. Coloro che desiderano aderire all’azione possono rivolgersi all’Associazione tramite il sito Facebook, oppure inviando un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica [email protected]
All’appello dell’associazione ha risposto anche la municipalità parentina, sponsorizzando la custodia dei cani provenienti dalle zone colpite dal sisma. Non disponendo l’area disastrata di rifugi per animali è nata l’idea di ospitarli in Istria, dove ce ne sono a disposizione in diverse autonomie locali. La proposta è stata accolta anche dalle municipalità di Buie e di Rovigno. Ciascuna di esse si occuperà di uno o due cani fino all’affidamento, mentre l’associazione parentina provvederà alle spese veterinarie per eventuali cure.

Il sindaco Loris Peršurić al canile di Parenzo

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con la Stazione veterinaria di Sisak, dove i cani vengono ospitati osservando le obbligatorie due settimane di quarantena, nell’attesa dell’eventuale arrivo del padrone, come dettato dalle normative.

In questi sono giunti in Istria i primi cani. Benny, Snoopy e Deni hanno trovato ospitalità al canile della Stazione veterinaria parentina, Ozzy e Popper al “Val de Saresi” di Rovigno. Dopo le necessarie visite veterinarie, per loro si procederà alla ricerca di una nuova casa.

Per sfruttare al meglio il furgone noleggiato, i membri dell’associazione parentina, prima di recarsi nell’area di Sisak e della Moslavina, hanno prelevato i trasportatori per gli amici a quattro zampe preparati dalla “Tierhilfe Istrien” di Cittanova per il rifugio di Sisak e 10 case per cani e gatti realizzate da Zajim Grga Softić per Glina.

L’associazione “SOS Šape” ringrazia tutti i partecipanti all’azione. Poiché ci sono ancora dei posti disponibili nei rifugi istriani, spera che all’azione aderiranno anche altre municipalità della penisola, ma anche i soggetti economici, invitati a sostenere tale iniziativa.

Facebook Commenti