Rovigno. Internet a banda larga in tutta l’area

Tramite cinque progetti, la Telecom croata prevede d’investire nell’infrastruttura ottica circa 14 milioni di kune, a beneficio di oltre 6mila utenti

Una veduta del centro storico di Rovigno. Foto: Dusko Marusic /PIXSELL

Nonostante la crisi causata dall’epidemia di coronavirus, continuano a Rovigno i lavori d’installazione dell’infrastruttura ottica. In questi giorni inizieranno infatti i lavori d’installazione di tale infrastruttura in centro città, nelle zone di Centener e Valbruna e in via Valle, mentre a Villa di Rovigno i lavori sono giunti alla fase finale.
Si tratta di un investimento della HT, che ha cominciato a modernizzare l’infrastruttura delle telecomunicazione nel 2019, attraverso cinque progetti del valore di circa 14 milioni di kune, a beneficio di oltre 6mila utenti.
Attraverso i progetti Borik, Centener–Valbruna, via Valle, Villa di Rovigno e centro città, a Rovigno verrà installata l’infrastruttura ottica più moderna, che consentirà ai fruitori di Internet una velocità di oltre 100 Mbit/s, mentre in futuro questa velocità supererà 1 Gbit/s.
Il progetto relativo al centro cittadino è specifico in quanto una parte rientra nel centro storico-culturale. Per questo motivo, assieme al Dipartimento per la conservazione dei beni culturali del Ministero della Cultura, sono state trovate delle soluzioni simili a quelle applicate nei centri storici di altre città europee del Mediterraneo, utilizzando le tecnologie ottiche più moderne.
Nella presente tornata dei lavori la HT investe 8,8 milioni di kune. La loro conclusione è prevista all’inizio di giugno, quando 4.030 famiglie avranno a disposizione la più nuova infrastruttura ottica FTTH.
Questo progetto di infrastruttura a banda larga, realizzato con il sostegno dei fondi europei, garantirà una rete Internet veloce a ogni casa e spazio commerciale nelle aree delle amministrazioni locali coinvolte nel progetto, e precisamente, oltre a Rovigno, pure la Città di Dignano e i Comuni di Valle, Canfanaro, Gimino e Sanvincenti.

Facebook Commenti