Produzione di marijuana: arresti a Dignano e Umago

Denunciati alla magistratura un 31.enne e un 39.enne. Confiscate 41 piante di cannabis

La marijuana rinvenuta a Dignano

Negli ultimi giorni nel Dignanese e nell’Umaghese sono state arrestate due persone, accusate di produzione e spaccio di marijuana. Stando a indicazioni avute in precedenza e relative alla coltivazione di canapa indiana, gli agenti del Commissariato di Pola verso le 19.30 di mercoledì, in un terreno agricolo a Dignano, hanno sorpreso un 31.enne che nel momento stava annaffiando delle piante di cannabis. Precisamente 20, alte tra 128 e 185 centimetri. Stando alla Polizia, la cannabis confiscata una volta raccolta e asciugata avrebbe avuto un peso di circa 10 chilogrammi: era destinata allo spaccio. A conclusione delle indagini, nella serata di giovedì, il 31.enne è stato associato alle carceri della Questura istriana. S’indaga invece per risalire a una seconda persona che sarebbe legata alla produzione e allo spaccio di marijuana assieme al primo sospettato.

Le piantine scopete in un laboratorio

Nell’abitato di Businia, presso Umago, invece gli agenti dell’Antidroga del Commissariato locale una volta ottenuto il mandato hanno perquisito l’appartamento di un 39.enne, rinvenendo un laboratorio per la produzione di marijuana. In tutto sono state confiscate 21 piantine di cannabis alte tra 3 e 12 centimetri, nonché dei vasi e delle scatole contenenti dei semi di canapa indiana e diversi fertilizzanti per la coltivazione della stessa.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.