Pisino. Restauro del campanile

Per realizzare l’intervento il dicastero della Cultura e dei Media ha stanziato un importo di 100mila kune

Il campanile di Pisino

Pisino è una città che, nei limiti del possibile, presta attenzione la massima attenzione al patrimonio storico e culturale locale. Recentemente ha provveduto a rinnovare la torretta di Lindaro, mentre per quest’anno è prevista la realizzazione della quinta fase dei lavori di rinnovo del campanile adiacente alla chiesa parrocchiale di San Nicola. Per tale intervento il Ministero della Cultura e dei Media ha stanziato 100mila kune. Quest’anno, a partire dal prossimo mese di settembre, sarà la volta della gradinata esterna in pietra con ringhiera metallica che porta al portale d’entrata e dello stesso portale.
Le gradinate e le pavimentazioni interne della struttura sono invece lignee. Unica eccezione, il tramezzo che divide il quinto piano e la loggia, che è in pietra. La loggia si presenta con aperture arcuate e balaustre litiche. La sommità del campanile è piramidale, con in cima una boccia litica e una croce metallica.
L’opera di rinnovo del campanile era stata avviata nel 2005, con l’elaborazione dei rilevamenti architettonici. Nel 2015 si sono avuti quelli geodetici e due anni dopo è stato realizzato il progetto d’intervento, nell’ambito dell’iniziativa Kultourspirit, finanziata dal Programma UE per la competitività e la coesione.
Interventi dal 2016
La prima fase d’intervento è avvenuta nel 2016, con la pulitura delle gradinate e delle pavimentazioni lignee. L’anno successivo sono stati rinnovati i basamenti della loggia e della cupola, con l’aggiunta dell’isolamento idrico, mentre alle aperture della loggia è stata aggiunta la rete metallica. Nel 2018 è stata bonificata la statica della loggia e l’altr’anno sono stati eseguiti i lavori di pulitura interna, rivestiti i pavimenti e introdotte le recinzioni protettive alle strutture soppalcate e alle aperture.
L’anno prossimo s’interverrà alla sommità del campanile, con il restauro della croce e della boccia monolitica, quindi del cornicione, nonché della piramide e delle piattaforme triangolari.
Il campanile, di tipo aquileiese, è stato edificato nel 1705. Sulla facciata settentrionale, in basso, presenta uno splendido stemma storico di Pisino, raffigurante la torre.

Facebook Commenti