«Humagum» sempre più bello

Il parco sul lungomare si estende su altri 2.400 mq

Il parco “Humagum” sul lungomare

Ci sono giardini e giardini, ma tra i più belli Umago può sicuramente annoverare quelli del lungomare, riuniti nel parco “Humagum”, che impreziosiscono la passeggiata dal centro urbano fino al porto nautico di Punta. Il parco “Humagum” ha un elevato valore paesaggistico, perché alterna aree verdi sapientemente studiate, con figure geometriche di grande effetto, alle piazzole per la ricreazione e agli spazi adatti a ospitare vari eventi.

 

Pieno di contenuti, come ce ne vorrebbero dovunque lungo la costa, il parco “Humagum” oggi assume una nuova dimensione, perché l’impresa municipalizzata “Komunela” continua con la piantagione di fiori, alberi e piante, come il leccio e la lagerstroemia, detta anche albero di San Bartolomeo, con una bellissima fioritura.

La seconda fase dei lavori

La nuova area verde si estende su 2.400 metri quadri ed è l’ideale per una passeggiata. Da rilevare pure che Tutto il lungomare è area pedonale e quindi zona interdetta al traffico, a eccezione dei veicoli di servizio della municipalizzata. Di recente in zona sono stati posizionati pure quattro contenitori dei rifiuti a scomparsa, della capienza di 3 metri cubi ciascuno, per rendere il paesaggio ancora più bello e pulito.
Al contempo l’impresa “Komunela” diretta da Ivana Coslovich, effettua il rimboschimento delle aree costiere maggiormente colpite dalle trombe d’aria, che negli ultimi anni hanno provocato ingenti danni sia al patrimonio boschivo che alle abitazioni. Un lavoro costante e costoso, perché Umago ha 36 chilometri di costa e molte pinete. E sono proprio i pini marini quelli maggiormente colpiti dalle trombe d’aria e dai venti, per cui quando si spezzano o s’inclinano pericolosamente, vanno rimossi e sostituiti.

Facebook Commenti