La klapa Luka spegne le prime 35 candeline

Il concerto si terrà domenica prossima nella chiesa dell’Assunta e verrà trasmesso in streaming sul canale youtube dell’Associazione croata dei musicisti

Jadranka Čubrić e Ivona Bon

Domenica 22 novembre, alle ore 19.30, inizierà la festa di compleanno musicale della klapa Luka di Fiume, che quest’anno compie 35 anni d’esistenza. Il concerto si terrà nella chiesa dell’Assunta senza la presenza del pubblico, ma verrà trasmesso via streaming sul canale youtube dell’Associazione croata dei musicisti.

 

Ad annunciare l’evento è stata Jadranka Čubrić, presidente onoraria della sezione fiumana dell’Associazione, la quale ha spiegato che il 22 novembre si celebra Santa Cecilia, patrona dei musicisti e dei cantanti e che per questo motivo la data è azzeccata per celebrare un anniversario così importante. “La klapa Luka ha dovuto affrontare numerose sfide in questi tre decenni e mezzo d’esistenza – ha spiegato -, di cui la pandemia è solo l’ultima e anche questa verrà superata. Quest’anno ha ottenuto il premio della Regione litoraneo-montana per la tutela e la preservazione del patrimonio culturale musicale del nostro litorale. Il canto e le esibizioni dal vivo richiedono una preparazione intensa e senza sosta, un perfezionamento costante delle tecniche e delle interpretazioni. Le melodie delle klape sono tutelate dall’UNESCO e per questo motivo è essenziale valorizzarle anche a livello locale”.
Tatjana Bon, cantante della klapa, ha spiegato che gli inizi erano legati alle scale musicali istriane, ai brani di Ivan Matetić Ronjgov e alle melodie del Quarnero, ma col passare degli anni gli interessi della klapa sono spaziati pure alle canzoni dalmate.

“In 35 anni di carriera musicale – ha illustrato Bon – abbiamo svolto molti progetti tra cui i più importanti sono la collaborazione col TNC ‘Ivan de Zajc’ allo spettacolo ‘Amleto a Mrduša Donja’, la collaborazione con la Radiotelevisione croata e l’orchestra di plettri alla trasmissione ‘Kalendar’, dove abbiamo presentato un brano per ciascuna Regione croata, la partecipazione all’album ‘Pripovid o Dalmaciji’ (Storia della Dalmazia), di Ante Mekinić e il progetto ‘Karoca gre’ (La carrozza procede), di Jakša Fiamengo. Nel corso della nostra carriera abbiamo ottenuto pure molti riconoscimenti, tra cui due premi Porin, di cui il primo è di due anni fa e il secondo dell’anno scorso”. Le due artiste hanno ribadito che il concerto nell’Assunta si terrà senza la presenza del pubblico, ma che le cantanti saranno vicine col cuore a tutti coloro che vorranno connettersi tramite il computer per ascoltarle da casa.

Facebook Commenti