Festa di San Martino

Controlli della Polstrada in tutta la penisola

Un agente della Polstrada. Foto Sanjin Strukic/PIXSELL

Anche quest’anno, nella ricorrenza di San Martino (11 e 12 novembre), la Polstrada intensificherà i controlli lungo le viabili istriane con l’obiettivo di limitare il numero degli incidenti e aumentare la sicurezza nel traffico.

 

La Stradale scenderà in campo già questo fine settimana in varie località, dove solitamente avviene il maggior numero di scontri dovuti alla guida in stato etilico. Oltre all’eventuale stato d’ebrezza dei conducenti, gli agenti di Polizia presteranno particolare attenzione pure al rispetto dei limiti di velocità, all’uso del cellulare durante la guida, all’uso della cintura di sicurezza e al sorpasso azzardato. L’anno scorso per la Festa di San Martino in regione erano state registrate 45 trasgressioni relative alla guida in stato d’ebbrezza, mentre la maggior concentrazione d’alcol nel sangue rinvenuta a un conducente era stata di 3,08 g/l.

Nei primi 10 mesi dell’anno lungo le strade della penisola i conducenti ubriachi al volante hanno provocato addirittura 170 incidenti stradali, nei quali quattro persone hanno perso la vita, in 58 casi si sono avuti feriti e in 108 danni materiali. Nel totale, invece, dall’inizio dell’anno a questa parte, sono stati 13 gli incidenti con conseguenze mortali, di cui 4, come detto, provocati da conducenti in preda ai fumi dell’alcol.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.