Ungaria. Firmati i contratti per l’acquisto di 17 lotti

Finora la Città ha investito nella Zona imprenditoriale oltre 100 milioni di kune, onde creare i presupposti per un ulteriore sviluppo economico della città

A Ungaria operano già una decina d’imprese

Firmati nel Municipio di Umago i contratti per l’acquisto di 17 immobili, con altrettanti imprenditori intenzionati ad avviare un’attività economica nella Zona imprenditoriale di Ungaria. A proposito il sindaco Vili Bassanese ha ringraziato tutti gli imprenditori presenti, ai quali ha presentato quest’importante progetto, nel quale Umago negli ultimi 7-8 anni ha investito oltre 100 milioni di kune, onde creare i presupposti per un ulteriore sviluppo economico.

 

”Siamo particolarmente orgogliosi del fatto che Umago abbia costruito autonomamente la Zona d’affari di Ungaria, alle spalle di Umago, allo scopo di fornire ai nuovi fruitori tutte le infrastrutture indispensabili per il loro lavoro”, ha detto il sindaco Bassanese, aggiungendo che a causa del suo alto indice di sviluppo, Umago non può accedere ai fondi statali o comunitari a sostegno delle zone economiche. D’altra parte la Regione istriana, che è responsabile dello sviluppo economico, finora non ha dimostrato alcuna intenzione o desiderio d’investire nello sviluppo economico di Umago. Per questi motivi, la Città di Umago ha intrapreso autonomamente l’allestimento della Zona commerciale, creando i presupposti per dare nuovi impulsi alla piccola e media impresa. “Soltanto nel 2020 – dice il sindaco –, abbiamo stanziato 15 milioni di kune per la Zona imprenditoriale di Ungaria, investiti nella costruzione delle infrastrutture di base, della rete della canalizzazione e di un sistema di smaltimento dell’acqua piovana, in modo da proteggere l’ambiente da possibili inondazioni. Inoltre sono state realizzate le infrastrutture comunali, elettriche, elettroniche e d’approvvigionamento idrico. Inoltre, sono state costruite strade, parcheggi e piste ciclabili. I terreni edificabili, completamente attrezzati con le infrastrutture necessarie, sono stati venduti a un prezzo promozionale di 10 euro al metro quadrato per la produzione e fino a 20 euro al metro quadrato per altre attività economiche”.

Bassanese si rivolge ai futuri imprenditori

Il sindaco ha informato poi gli imprenditori presenti sulla nuova linea di credito, fino a 20 milioni di kune, per tutti coloro che desiderano avviare immediatamente la costruzione dei propri impianti, spiegando che la Città cofinanzia gli interessi nella misura dell’1,25 p.c., ossia quasi la metà del totale. Investendo nella costruzione della Zona d’affari di Ungaria, attraverso il Programma di cofinanziamento degli interessi sui prestiti per gli imprenditori che investono nello sviluppo economico della stessa Zona, la Città aiuta tutti gli imprenditori interessati, garantendo al contempo stabilità finanziaria e sviluppo sostenibile dell’economia in tutta la sua area.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.