Un istituto che è centro d’eccellenza

Ad Abbazia si è tenuta un’interessante conferenza sulla Scuola turistico-alberghiera

Pubblico numeroso alla conferenza abbaziana

Il Grand Hotel “4 opatijska cvijeta” ha ospitato un’interessante conferenza per tutti gli appassionati di ristorazione e imprenditoria, intitolata “Centro di competenza regionale Abbazia come ricetta di qualità nella formazione professionale”. Organizzatore dell’incontro, svoltosi nell’ambito del progetto europeo “RCK RECEPT – Centro regionale delle professioni nel turismo”, del valore di 58.683.119,88 kune, la Scuola turistico-alberghiera di Abbazia.
A salutare i numerosi partecipanti sono stati la preside della suddetta scuola abbaziana, Sibila Roth, la capodipartimento regionale per l’educazione e l’istruzione, Edita Stilin, Sonja Bajza e Jelena Pavičić, rispettivamente rappresentanti dell’Agenzia per la formazione professionale degli adulti e del Ministero del Turismo e lo Sport, il sindaco di Abbazia, Fernando Kirigin, la vicepresidente della Regione litoraneo-montana, Marina Medarić e il coordinatore del progetto, nonché segretario della Scuola abbaziana, Almir Maslić, che ha illustrato le peculiarità dello stesso.

Sibila Roth

Novant’anni di successi

“Da oltre 90 anni la vostra scuola forma personale nel settore della ristorazione, il che è di fondamentale importanza per i rami economici più importanti della nostra città, ossia il turismo e, appunto, la ristorazione. È importante rilevare che, negli anni, partecipando a svariati concorsi professionali nel nostro Paese e all’estero, avete conquistato molti riconoscimenti importanti, per i quali vi faccio i complimenti. Considerato il preoccupante calo d’interesse relativo alle occupazioni professionali, ci accomuna l’obiettivo di diffondere e popolarizzare ulteriormente gli impieghi inerenti al turismo. È di fondamentale importanza cambiare questa tendenza, in quanto un’offerta turistica di alto livello non è immaginabile senza uno staff altrettanto preparato. L’ottimo lavoro portato avanti dai docenti e dagli studenti della Scuola alberghiera abbaziana, è riconosciuto anche a livello nazionale, ragion per cui è giusto che la vostra istituzione sia stata insignita del titolo di Centro regionale di competenza nel settore turistico e ricettivo. Questa è un’altra conferma della costante qualità della scuola”, ha affermato il primo cittadino di Abbazia.

Molto soddisfatte dei successi della Scuola turistico-alberghiera anche Stilin e Medarić. Quest’ultima ha dichiarato che “fa grande piacere che la Scuola turistico-alberghiera di Abbazia sia stata riconosciuta quale leader di un progetto che fa avanzare in modo significativo la qualità della formazione degli insegnanti del settore ristorativo e turistico”.

Proposte pratiche

Dopo una pausa ristorativa, in cui i partecipanti hanno potuto gustare i manicaretti, tradotti in canapè e tartine, nonché succhi, spremute e, soprattutto, un ottimo caffè, preparati dagli studenti della Scuola turistico-alberghiera, è seguita la seconda parte della conferenza, quella più “tecnica” o, se si vuole, settoriale, nel corso della quale sono intervenuti docenti, imprenditori e rappresentanti di aziende di successo nel campo della ristorazione e dell’alberghiera, quali la Valamar Riviera. Così, l’uditorio, disposto secondo le misure antipandemiche, ha avuto modo di sentire le esperienze di Dražen Maksimović, coordinatore del progetto “RCK RECEPT” e docente presso la Scuola professionale – istituzione per la formazione degli adulti, inerente alla modernizzazione e allo sviluppo del curriculum presso il Centro regionale di competenza nel settore turistico e ricettivo di Abbazia, quelle di Loreta Žmak, specialista per lo sviluppo e la formazione presso gli alberghi Valamar Riviera, sul Centro di Abbazia inteso dalla prospettiva dei datori di lavoro, le riflessioni della docente lussignana, Aldina Burić (Scuola media di Ambroz Haračić), sui sistemi di qualità dello stesso. Saša Bešlić, docente della Scuola media “Hrvatski kralj Zvonimir” di Veglia, nonché Aleksandra Miljević e Davor Capan della Scuola turistico-alberghiera di Abbazia, affiancati da uno studente della quarta classe, Lovro Šarić, si sono soffermati su tematiche inerenti al processo educativo, mentre Boris Golob, direttore del Parco scientifico-tecnologico Step Ri di Fiume, ha concentrato la sua presentazione sull’ importanza dello sviluppo delle capacità imprenditoriali degli studenti.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.