Strada statale DC-403. In atto lo spianamento

È in atto in questi giorno lo spianamento dell’area che ospiterà la futura statale DC-403

Stanno procedendo a passo spedito i lavori di preparazione per la futura costruzione di quella che è stata definita la strada più costosa del Paese, nota a tutti come la statale DC-403, che una volta conclusa, collegherà il Molo Zagabria alla tangenziale fiumana, all’altezza dello svincolo di Scurigne. Gli scavi preliminari erano iniziati ancora nel luglio scorso, con tanto di abbattimento di tre unità abitative di antica data in via Brazza (Bračka), nel rione di Krnjevo. In questi giorni, sono in atto ampi lavori di spianamento del terreno che accoglierà entro il giugno del 2023, per quando è prevista la conclusione dell’opera, la nuova arteria stradale, importantissima per il futuro sviluppo del porto di Fiume, che mira a poter concorrere con i leader nello scacchiere dell’Alto Adriatico. Escavatori sono, pertanto, in azione nel prosieguo di via Brazza, su una vasta area in direzione del Centro commerciale ZTC, dov’è stata abbattuta di recente un’altra vecchia casa. Inoltre ieri, di fronte al Palazzo della Stampa in via Zvonimir, le maestranze hanno provveduto a snellire la vegetazione presente sul futuro percorso della DC-403. Un intervento protrattosi per tutta la mattinata, che ha contribuito in un certo qual modo a modificare la fisionomia della zona, che ora si presenta molto più “ariosa”.

Una delle vecchie case in via Brazza…
…che ora non c’è più

Come avevamo già scritto, il piano di lavoro prevede più fasi. Poco più avanti dello svincolo di Scurigne verrà realizzata una rotatoria da cui partirà un tratto di strada in discesa della lunghezza di 593 metri in direzione sud-est. Qui s’inizierà a scavare il tunnel Podmurvice, che passerà sotto l’omonimo rione in direzione ovest-sudovest. Dopo 1.253 metri la galleria “sbucherà” in superficie a metà strada tra il centro commerciale ZTC e via Brazza, dove verrà costruita una rotonda che darà il via alla seconda fase, il cui inizio è previsto all’inizio del prossimo anno. A sinistra verrà costruita la strada congiunturale della lunghezza di 380 metri che si snoderà parallelamente tra via Brazza e lo stabilimento dell’INA per allacciarsi a via Re Zvonimir, all’incrocio con via Rikard Benčić, di fronte al palazzo della stampa. Inoltre, nella parte finale della nuova strada verrà eretto il viadotto Mlaka di 144 metri, necessario per non intaccare il sistema di acquedotti, la rete fognaria e le installazioni elettriche dei vicini impianti della raffineria.

Interventi di fronte al Palazzo della Stampa in via Zvonimir

Facebook Commenti