Marineria. Collaborazione tra Fiume e Durazzo

I presidi delle due Facoltà hanno firmato un contratto per offrire a studenti e docenti dei due Paesi nuove opportunità

La firma del contratto tra i presidi Osman Metalla e Alen Jugović

La collaborazione annunciata tra la Facoltà di Marineria di Fiume e quella di studi professionali dell’Università “Aleksander Moisiu” di Durazzo, in Albania è stata realizzata con la firma di un contratto tra i due Atenei. Il preside della Facoltà cittadina, Alen Jugović e il suo omologo albanese, Osman Metalla, hanno espresso soddisfazione per il futuro proficuo operato che porterà a una collaborazione di qualità, allo scambio di studenti e docenti e all’apertura di corsi di aggiornamento nei vari campi della marineria per gli studenti dei due Paesi. Il preside Metalla ha affermato che tutto si evolverà in un livello superiore, soprattutto per i giovani albanesi che così avranno modo, in prima persona, di conoscere il modello europeo d’istruzione della Facoltà fiumana, conosciuta per la sua qualità su un vasto territorio. “Siamo consapevoli che con l’epidemia e l’isolamento il mestiere del marittimo, in tutte le sue specificità, ha operato in continuazione rifornendo tutto il mondo di generi di prima necessità e al servizio di tutta l’umanità. Per questo motivo i giovani che hanno intrapreso questo difficile e oneroso mestiere, devono ricevere un’istruzione di qualità ed è questo l’obiettivo di questa collaborazione”.

 

Il preside Jugović ha voluto sottolineare l’importanza della collaborazione con le Facoltà straniere, soprattutto di quei Paesi che stanno per entrare a fare parte dell’Unione europea e l’Albania è uno di questi. “Grazie anche alla collaborazione tra le istituzioni cittadine, regionali e universitarie, che incrementano continuamente la qualità dello studio e della vita degli studenti, siamo arrivati a essere uno dei riferimenti principali della professione a livello europeo”.

All’importante incontro erano presenti pure l’ambasciatore della Repubblica di Albania in Croazia, Riza Poda con i collaboratori, il vicesindaco Goran Palčevski, la capodipartimento regionale per il demanio marittimo Nada Milošević, la vicerettrice dell’Università di Fiume Senka Mačešić e Gani Xharrahi presidente del Consiglio regionale della minoranza albanese che ha avviato l’iniziativa di collaborazione tra vari enti fiumani con i rappresentanti delle città albanesi di Scutari, Durazzo e Saranda.

A detta del vicesindaco Palčevski, a fine settembre il sindaco Marko Filipović sarà in visita ufficiale alla città di Durazzo per un incontro di lavoro. Al termine dell’incontro Osman Metalla a nome di tutti i cittadini di Durazzo ha ringraziato la città di Fiume, la Regione litoraneo-montana e tutta la Croazia per l’aiuto incondizionato alla città albanese dopo il sisma di due anni fa. “Gli amici si conoscono nel bisogno e tutti voi siete degli amici sinceri e disinteressati, pronti a porgere la mano quando c’era bisogno come noi l’abbiamo fatto durante il sisma del dicembre scorso che ha colpito la Regione di Sisak e la Moslavina”.

Facebook Commenti